No Signal Service

Donnarumma tiene a galla la Salernitana

Una doppietta dell'attaccante ex Teramo permette ai granata di rimontare il doppio svantaggio

admin

LATINA-SALERNITANA 2-2
LATINA (4-2-3-1): Farelli; Bruscagin, Moretti (45′ st Baldanzeddu), Dellafiore, Scaglia; Corvia (32′ st Dumitru), Acosty; Ammari, Brosco, Calderoni; Marchionni (35′ pt Schiattarella). A disp: De Lucia, Jefferson, Regoli, Mbaye, Esposito, Campagna. All. Somma.
SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Lanzaro, Empereur, Rossi; Odjer, Moro (35′ st Sciaudone), Bovo (1′ st Troianiello); Gabionetta, Coda, Milinkovic (1′ st Donnarumma). A disp: Terracciano, Ronchi, Franco, Pollace, Pestrin, Perrulli. All. Torrente.
ARBITRO: Daniele Chiffi di Padova (De Meo/Bellutti IV uomo: Pagliardini)
RETI: 47′ pt Corvia, 23′ st Acosty, 28′ st e 44′ st Donnarumma.
NOTE: Giornata fredda e piovosa. Ammoniti Scaglia (L), Marchionni (L), Moretti (L), Gabionetta (S), Lanzaro (S), Colombo (S), Rossi (S). Angoli 6-4. Recupeo 3′ pt; 5′ st.

LATINA. Grazie alla doppietta di Alfredo Donnarumma la Salernitana esce imbattuta dal “Francioni” di Latina. Il match è terminato 2-2 con i granata bravi a rimontare l’iniziale doppio svantaggio. Sembrava l’ennesima giornata nera per gli uomini di Torrente, sotto di due reti a causa di altrettante disattenzioni difensive ed invece, proprio nell’ultima parte di gara, il neo entrato Donnarumma è riuscito a suonare la carica per la rimonta. Un punto prezioso per la Salernitana che riesce a trovare continuità dopo la vittoria sul Novara. Per quanto riguarda il dato tecnico, al “Francioni” di Latina Torrente schiera una formazione per grosse linee uguale a quella che domenica scorsa ha superato il Novara. Le novità riguardano il ritorno di Strakosha tra i pali dopo l’impegno con la nazionale albanese, e l’impiego di Lanzaro al centro della difesa. Per il resto tutto confermato con Moro in cabina di regia, Bovo e Milinkovic preferiti rispettivamente a Sciaudone e Donnarumma. Sul fronte opposto Mario Somma deve fare a meno dello squalificato Olivera e degli infortunati Di Gennaro e Bandinelli. In avanti fiducia a Corvia. Primo tempo condizionato dalle avverse condizioni meterologiche. Pioggia e freddo hanno penalizzato la prestazione della due squadre in campo che hanno dato vita ad una prima frazione di gioco avara di emozioni. Anzi, è stata la squadra allenata da Mario Somma a fare la partita ed a creare maggiori occasioni. Un Ammari scatenato ed un Corvia a caccia di riscatto hanno messo sovente in difficoltà la retroguardia granata e soltanto gli interventi di Strakosha hanno evitato il peggio. Fino allo scadere, perchè nel corso del secondo minuto di recupero una grossolana disattenzione difensiva della Salernitana ha permesso ai padroni di casa di passare in vantaggio. Al 47′ infatti Scaglia salta Colombo e serve Corvia che ben appostato in area non perdona. L’attaccante romano sblocca il risultato realizzando la sua seconda rete stagionale. Nella ripresa la musica non cambia nonostante i cambi di Torrente che getta nella mischia Troianiello e Donnarumma e richiama in panchina Bovo e Milinkovic. Soffre il pressing dei padroni di casa la Salernitana. Al 20′ st è Strakosha a tenere a galla le speranze dei granata negando a Corvia la gioia del raddoppio. Ma una manciata di minuti più tardi è Acostì a castigare gli uomini di Torrente. Ennesima disattenzione difensiva, l’esterno di colore con un piattone trafigge l’incolpevole Strakosha mettendo a segno la rete del 2-0. La Salernitana dimostra di essere ancora viva al 28′ st con Donnarumma che approfitta di un errore di Farelli per accorciare le distanze. Per l’attaccante di Torre Annunziata è il terzo gol nelle ultime tre partite. La gara si riapre e la Salernitana inizia a crederci. La determinazione degli uomini di Torrente viene ripagata al 44′ st quando Donnarumma si ripete. Cross di Colombo, sponda di Coda e grande gesto tecnico di Donnarumma che fulmina Farelli mettendo a segno la rete del 2-2. Dopo 5′ di recupero arriva il triplice fischio del direttore di gara. Finisce 2-2 tra Latina e Salernitana che si dividono la posta in palio al termine di un match che ha regalato le emozioni più forti nel secondo tempo. Unico neo l’ammonizione di Lanzaro che, squalificato, salterà il prossimo match contro la Pro Vercelli.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.