Pizzeria Betra Salerno

Domani c’è la Samb, Ventura col 3-5-2: dall’inizio Giannetti-Djuric

Vigilia di prima amichevole stagionale per la Salernitana targata Gian Piero Ventura, nonostante l’impegno sia “blando” c’è già tanta attesa per il match di domani contro la Sambenedettese a San Gregorio Magno. La squadra di Montero è pronta a testarsi con una squadra, sulla carta, superiore dal punto di vista tecnico e l’obiettivo dei granata resta quello di cominciare a ingranare, mettere sul campo le prime trame di gioco elaborate in questi giorni di ritiro. Le squadre scenderanno in campo alle 17:30 ed è prevista una buona cornice di pubblico nella Valle del Tanagro per vedere Kiyine e compagni all’opera. Ventura in giornata si è concentrato proprio sulla disposizione tattica dei suoi uomini, sarà quasi certamente confermato il 3-5-2, con qualche assenza rispetto al test effettuato contro la Rappresentativa Sele-Tanagro.

Non ci sarà, in via precauzionale, Andreas Karo, così come il centrocampista Marco Firenze. Per entrambi nulla di serio, almeno come constatato dallo staff medico ma meglio preservare al massimo possibili “incidenti” in una gara che, comunque, avrà già un tono agonistico superiore. Il cipriota non sarà del pacchetto arretrato e il terzetto titolare potrebbe essere composto da Migliorini, Billong e Carillo. Tutti e tre davanti a Micai che potrebbe alternarsi a Vannucchi. In mediana partirà Di Tacchio con Maistro e Akpa Akpro, sugli esterni Kiyine e Cicerelli, rispettivamente a sinistra e destra.

Caratteristiche diverse per i due laterali, entrambi però garantiscono profondità all’azione e convergenza al centro, lì dove agiranno Giannetti e Djuric. Questa potrebbe essere la formazione dal primo minuto, ovviamente ci saranno diversi cambi per non affaticare le gambe dei granata, ancora a rodaggio. Un occhio al campo sì, finalmente, ma è il mercato protagonista di queste giornate, con la Samb infatti non sarà “neanche” calcio d’agosto e la Salernitana, anzi Ventura, attende ancora qualche rinforzo per completare la rosa a sua disposizione, così come il diesse Fabiani lavora sulle uscite, Schiavi, Signorelli, Mazzarani e Rosina su tutti.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.