Taste - Sapori Mediterranei

Domani all’Accademia A.Grassi di Salerno il convegno sulla ludopatia

Nel corso della serata, sarà affrontato il delicato tema della dipendenza dal gioco con tanto di analisi, valutazione ed osservazioni dei fenomeni che caratterizzano alcuni tipi di gioco, in particolare sarà focalizzata l’attenzione sulle “slot machine”

Federica D'Ambro

Domani pomeriggio (venerdì 22 gennaio 2016), alle ore 18.30, nel salotto dell’Accademia Internazionale d’Arte e Cultura “Alfonso Grassi” di Salerno si parlerà di ludopatia. Saranno Natale Ammaturo, sociologo, Pietro Angrisani, pediatra, Guido Milanese, psicoanalista, e Salvatore Pignataro, giornalista, i relatori del convegno “Quando il gioco non è più un gioco…”. Il saluto e la conduzione saranno di Raffaella Grassi, presidente dell’Accademia Internazionale d’Arte e Cultura “Alfonso Grassi”. L’ingresso è gratuito. L’appuntamento rientra nel ciclo d’incontri dal titolo “La cultura del venerdì”. Nel corso della serata, sarà affrontato il delicato tema della dipendenza dal gioco con tanto di analisi, valutazione ed osservazioni dei fenomeni che caratterizzano alcuni tipi di gioco, in particolare sarà focalizzata l’attenzione sulle “slot machine”.
“La dipendenza dal gioco – spiega Raffaella Grassi – è una piaga sociale che colpisce molte famiglie, anche del nostro territorio. Come Accademia ci è sembrato opportuno e giusto programmare un incontro che avesse l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini su argomenti così particolari ed al tempo stesso informarli sulle conseguenze della ludopatia, per chi ne soffre e per gli stessi familiari”. Secondo alcuni studi, che tra l’altro domani saranno trattati dai relatori, a soffrire di ludopatia sono soprattutto gli adulti. Dall’incontro, infatti, si cercherà di tracciare l’identikit del giocatore patologico ed evidenziare quali sono i rischi sociali ad esso legati nonché le eventuali misure di prevenzione.
Al termine del convegno, agli ospiti dell’Accademia “Grassi” sarà proposto un recital musicale con Mirella Sessa e Mino Giordano. Un cocktail chiuderà l’incontro.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.