Assistenza computer salerno e provincia

Dolore alla Facoltà di Medicina: muore studentessa 25enne

Federica Palomba, frequentava l'Università degli Studi di Salerno, oggi sospese le lezioni dei corsi del VI anno di Medicina e Chirurgia al Ruggi

In segno di lutto per l’avvenuta scomparsa a Civitavecchia, della studentessa Federica Palomba sono sospese le lezioni dei corsi del VI anno di Medicina e Chirurgia – sede Ruggi – per il giorno 10/10/2018.

Questa la nota dell’Università degli Studi di Salerno, nota pubblicata dopo la morte di Federica, 25enne di Civitavecchia e studentessa dell’Unisa dove frequentava la Facoltà di Medicina. La ragazza sarebbe deceduta per delle complicazioni nel post operazione alle tonsille, l’asportazione, un intervento a cui Federica si era sottoposta lunedì. La ragazza è stata operata a Roma, dopo l’operazione pare sia tornata a casa ma avrebbe accusato un malore proprio mentre era nella sua abitazione. La 25enne è così stata trasferita d’urgenza al Pronto Soccorso ma le sue condizioni erano critiche, purtroppo non è sopravvissuta. La famiglia ha deciso di donare gli organi di Federica affinchè possa continuare a fare del bene, così come faceva in vita. Fede era una ragazza solare, amava viaggiare, innamorata del mare, circa quattro anni fa si era trasferita a Salerno per studiare Medicina, altra sua grande passione, oggi e non solo la ricordano i suoi compagni di studi e tutta la comunità dell’Università. Questo pomeriggio, alle 15:30, si terranno i funerali nella Cattedrale di Civitavecchia.

Il Marconi di Civitavecchia piange la perdita di Federica Palomba, ex allieva dell’Istituto e figlia del compianto Renato, nostro amatissimo professore. Il Preside, gli insegnanti, il personale tutto si stringono in un abbraccio affettuoso alla mamma Antonella e al fratello Emiliano e ricordano con tenerezza questa ragazza così solare, luminosa e bella! È stata un’allieva brillante e stava proseguendo i suoi studi universitari presso la facoltà di Medicina a Salerno con costanza e determinazione.
“Muore giovane chi è caro agli dei” recita Menandro e senza dubbio Federica era cara al Cielo anche per la sua dolcezza, per la sua modestia. Ma è difficile accettare la perdita di una giovane donna di 26 anni che aveva tutta la vita davanti e che stava costruendo il suo futuro con lucida tenacia!
Possiamo solo stringerci in un grande abbraccio ai familiari e agli amici più cari! Riposa in pace, anima bella!

Si legge in una nota pubblicata sui social dall’Istituto frequentato da Federica Palomba.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.