Pizzeria Betra Salerno

Djavan vs Concas, sfida al Cabassi

"Chico" potrebbe essere impegnato proprio sull'esterno, su quella corsia partirà titolare l'olandese granata?

Carmine Raiola

La Salernitana si prepara ad affrontare la trasferta di Carpi, nella quale cercherà di ritrovare la vittoria. Tanti sono i motivi di interesse che caratterizzano questa partita, uno di questi è senza dubbio la sfida sugli esterni tra Fabio Concas e Djavan Anderson. Partiamo con il padrone di casa. Cresciuto nelle giovanili della Samp, l’esterno genovese veste la maglia del Carpi dalla stagione 2011-2012, annata in cui la formazione romagnola disputava la Serie C. Con i romagnoli gioca anche in Serie B, affermandosi come uno dei giocatori più importanti per la formazione biancorossa, inoltre è proprio lui a siglare il primo gol della storia del Carpi in Serie B nella partita contro lo Spezia. Dotato di una grande abilità in inserimenti e ripartenze, “Chico” ( così soprannominato dai tifosi romagnoli), è un calciatore molto duttile in quanto capace di giocare sia come esterno ma anche come ala sinistra oppure come trequartista, ruolo che ritiene suo preferito. Concas pur conquistando la promozione in Serie A, non giocherà mai con il Carpi in massima serie a causa di una squalifica dopo un test antidoping nel 2014 in cui risultò positivo. Il giocatore ligure tornerà in campo solo nel dicembre del 2016 proprio contro la Salernitana. La scorsa stagione, pur avendo su di sé l’interesse di alcune squadre, è rimasto a Carpi ma la sua stagione non è stata delle migliori in quanto ha giocato 21 match ma mai per tutti i 90′. Una curiosità. Ad eccezione della prima stagione nella quale ha vestito la maglia numero 11, in tutti gli altri campionati disputati in Emilia Romagna ha sempre indossato la maglia numero 7. Parliamo di Djavan Anderson. La “freccia olandese” è arrivato alla corte di mister Colantuono nella scorsa sessione di mercato. Dotato di resistenza e grande corsa, Anderson è uno dei jolly per il tecnico di Anzio, poiché può agire come esterno nel centrocampo a 5, terzino nella difesa a 4 ma anche come mediano e difensore centrale. Lo scorso anno è stato nominato come uno dei migliori difensori di tutta la serie cadetta alla sua prima stagione in B. In questa stagione ha giocato 5 partite, 4 da titolare ed 1 da subentrato, quest’ultima contro il Brescia. Proprio nell’ultima partita contro i lombardi, è stato uno dei migliori in campo e ciò molto probabilmente spinge Colantuono a schierarlo titolare nella partita del Cabassi. Sarà molto importante la prova dei due esterni, il cui compito sarà quello di creare la superiorità numerica e permettere ai propri compagni di andare in gol grazie alle loro invenzioni ed alle loro cavalcate.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.