Pizzeria Betra Salerno

Di Tacchio parla da capitano: “Allenarsi col sorriso e sacrificio, noi unico blocco coi tifosi”

51E1D099-B8FE-47A9-8FC8-8B674451CB81

“I giocatori che sono arrivati ci daranno una mano, le prime sensazioni sono positive”. Cosi il centrocampista granata Francesco Di Tacchio, uno dei reduci dal disastroso campionato dello scorso anno, anche uno dei pochi a “salvarsi” dal punto di vista agonistico. Il mediano vuole mettersi tutto alle spalle, ricominciare una annata completamente diversa e questa mattina al termine della seduta ha dichiarato le sue prime impressioni legate a questi giorni di ritiro. “Il mister cura molto i particolari, parla e migliora tanto il singolo giocatore, sta trasmettendo la sua idea di calcio, preferisce e piace partire da dietro, dal basso - ha dichiarato Di Tacchio - con il tempo e con il lavoro miglioreremo tutti su questi aspetti, io mi metto a disposizione del tecnico”.

“Se mi sento di fare il capitano di questa squadra? Non spetta a me decidere, è la squadra, la società che deve fare queste scelte io penso a mettermi a disposizione. Ora toccherà a noi calciatore dare ai tifosi l’entusiasmo giusto, dobbiamo creare un blocco con la tifoseria, solo così faremo bene. Io penso che il lavoro può solo portare ai risultati, in questo momento siamo consapevoli che lavorando creeremo qualcosa di importante - ha continuato Di Tacchio - dal mio punto di vista devo migliorare le giocate che faccio, le scelte, scaricare la palla al compagno più vicino. Questo è un campionato strano, ovviamente le retrocesse hanno un organico di grande spessore, dovremmo giocare partita dopo partita, mai abbatterci nei momenti di difficoltà, sarà importante lavorare con il sorriso e capire anche gli errori da non fare. L’arrivo di Kiyine? - prosegue il centrocampista - è un ragazzo che ha grande qualità, ci ho giocato contro nel derby contro l’Avellino, mi ha impressionato. Adesso è presto per capire le differenze tra questa Salernitana e quella dello scorso anno, aspettiamo le prime amichevoli e poi si vedrà”.

FR2_1057

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.