Taste - Sapori mediterranei

Delitto nelle Fornelle, omicidio volontario aggravato: chiesti 30 anni a Luca Gentile

La difesa chiede l'eccesso di legittima difesa

C’è l’aggravante del vincolo parentale estendibile, secondo il magistrato, il delitto non può essere giustificato dalla provocazione e dalla legittima difesa, si tratterebbe infatti di omicidio premeditato. Così è stata richiesta la condanna a 30 anni di reclusione per Luca Gentile accusato dell’omicidio di Eugenio Tura De Marco, il padre della fidanzata, avvenuto nel febbraio del 2016. Secondo la difesa del giovane, invece, l’uccisione sarebbe maturata dopo l’ultimo ed ennesimo litigio con l’uomo, un omicidio nato da una reazione a minacce e tentativi di aggressione, così Enrico Lizza e Luigi Gassani hanno chiesto un eccesso di legittima difesa, se ne discuterà il 15 giugno, attualmente Luca Gentile è imputato per omicidio volontario aggravato.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.