Deiezioni canine, problema costante in ogni quartiere della città

In tante zone della città i cittadini sono costretti a fare lo slalom tra i bisogni canini

Carmine Raiola

Rifiuti e sporcizia sono da sempre due dei problemi che affliggono le aree verdi di numerose città, tra cui Salerno.
Camminando tra i quartieri , infatti , si può notare come molte aiuole e siepi siano diventate il luogo in cui tante persone gettano carte ed altri oggetti così da trasformarle in piccole discariche a cielo aperto. Problema ancor più grande è la presenza in questi luoghi di deiezioni canine. La colpa, per tale questione, va sempre data al padrone poichè quest’ultimo deve essere dotato di senso civico, rispetto delle norme e soprattutto degli spazi pubblici i quali sono frequentati quotidianamente da tante persone che sono dunque costrette a fare uno “slalom” per non sporcarsi nelle deiezioni dei cani. Per questo motivo, circa due anni fa sono state stabilite una serie di disposizioni volte proprio a tutelare l’ambiente. Infatti, per coloro che non sono dotati degli strumenti necessari (paletta e busta impermeabile ) per raccogliere le feci vi è una multa di circa 250 € anche se, in realtà, il più delle volte tale disposizione non viene ancora rispettata ed il risultato è, come detto, la sporcizia del suolo pubblico . Un esempio lo si può trovare nelle aiuole. Queste siepi sono diventate il luogo in cui i cani della zona vanno a fare i propri bisogni, inoltre sono in molti casi dei luoghi trascurati visto che vi è l’ erba incolta che non può essere definita tale. Altre dimostrazioni di quanto detto possono trovarsi anche sui marciapiedi devi vari quartieri della città i cui residenti, in molti casi, sono costretti a compiere personalmente queste azioni di rimozione delle feci al fine di non convivere con odori poco piacevoli. La sporcizia del suolo pubblico, in realtà, è paradossalmente il problema più evitabile poiché causato dai cittadini stessi. Quest’ultimi, infatti, dovrebbero impegnarsi a mantenere la città più pulita così da valorizzarla ancora di più e farla diventare ancor più bella di quanto è già.

Commenti

I commenti sono disabilitati.