Taste - Sapori mediterranei

“Attenzione alta nei ristoranti, si fanno conti moltiplicando i pani e i pesci”

Il governatore Vincenzo De Luca lancia un appello e mette in allarme turisti e cittadini

Federica D'Ambro

“Una raccomandazione per i turisti. Mi è capitato in queste settimane di verificare sia direttamente, sia con persone amiche, quella che sembra essere diventata una abitudine per alcuni locali di ristorazione. Una cattiva abitudine senza ovviamente generalizzare. Vorrei fare un appello ai turisti ai consumatori a leggersi il conto prima di pagare. Purtroppo non lo si fa più. E’ capitato più di una volta in qualche pizzeria, nei pressi del Comune, che si consumano due pizze e poi nel conto se ne trovano quattro. Poi qualcuno fa notare l’anomalia ed il ristoratore dice che è stato un errore. Se questo errore si ripete e capita troppo spesso allora è ladrocinio cioè abitudine a rubare”.

Queste le parole del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la tradizionale intervista del venerdì su LiraTv. Il governatore ha lanciato un appello a turisti e cittadini salernitani, tendo alta l’attenzione verso i ristoratori. Episodi di conti “gonfiati” vissuti sulla pelle stessa del governatore.

“E’ capitato anche a Roma, a Trastevere. E’ capitato di prendere tre grappe e il conto finale è stato di 160 euro – conclude De Luca -. Si fanno conti moltiplicando i pani e i pesci. Prendi una pizza e te ne trovi tre, prendi una birra e te ne trovi quattro. Consiglio a tutti di leggersi il conto per vedere se le cose corrispondono a quello che avete consumato. Non fatevi fregare”

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.