Assistenza computer salerno e provincia

De Luca, ok all’accoglimento del reclamo degli ex consiglieri

Caso “Severino”: il pm dà parere favorevole, decisione la prossima settimana

admin

Altro capitolo della vicenda “De Luca – legge Severino”. Nella giornata di oggi, la Procura di Napoli – rappresentata in udienza dal pubblico ministero Emilia Galante Sorrentino – ha espresso parere favorevole all’accoglimento di un reclamo presentato da alcuni ex consiglieri regionali del centrodestra (tra i quali anche l’ex presidente dell’assise di palazzo Santa Lucia, Paolo Foglia) contro la decisione del Tribunale di Napoli che lo scorso luglio “reintegrò” a tutti gli effetti Vincenzo De Luca alla sua carica di presidente della Regione, stoppando così l’applicazione della legge Severino all’ex sindaco di Salerno. I giudici del Tribunale civile partenopeo si sono riservati la decisione in merito. Decisione che, probabilmente, sarà depositata la prossima settimana.
Nel reclamo presentato dal pool di legali (Giuseppe Olivieri, Salvatore Di Pardo, Giuliano Di Pardo, Nicola Scapillati, Andrea Latessa e Francesco Percuoco) degli ex componenti del parlamentino regionale, nella loro qualità di cittadini-elettori, si sottolinea come la magistratura abbia applicato – a tutti gli altri casi registrati in Italia – la legge Severino, osservata con rigore mentre «ha ritenuto di poter fare un’eccezione per Vincenzo De Luca al quale, nonostante la condanna ricevuta, consente di poter governare la Regione Campania».
Per De Luca, la sospensione dalla carica prevista dalla legge Severino scattò – con decreto firmato dal presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi lo scorso 26 giugno – alla luce della condanna in primo grado per abuso d’ufficio, comminatagli dal Tribunale di Salerno nell’ambito del processo sul termovalorizzatore per l’incarico di project manager conferito, secondo i giudici in maniera illegittima, ad Alberto Di Lorenzo. Ma lo scorso luglio, in accoglimento del ricorso d’urgenza presentato dai legali del governatore della Campania, i magistrati del Tribunale napoletano – individuando profili di incostituzionalità della Severino – rimisero in sella il vincitore delle elezioni del 31 maggio.
Ora, si è in attesa del parere della Consulta in merito alla costituzionalità della legge Severino e della successiva discussione nel merito del ricorso

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.