Taste - Sapori Mediterranei

Danni dell’ultima settimana, Salerno chiede lo Stato di Calamità ed Emergenza – APPROFONDIMENTO

Ancora in corso il rendiconto dei danni procurati, sarà chiesto un idoneo contributo per far fronte alle spese. "Danni per tante attività, intere famiglie sono state costrette ad evacuare".

approfondimento asalerno post

Con una delibera di Giunta verbalizzata due giorni fa il Comune di Salerno ha preso atto che sussistono le condizioni tali da configurare lo stato di calamità naturale per i gravissimi danni che gli eventi meteorologici dei giorni scorsi 25,26, 27 e 28 settembre, hanno causato sul territorio comunale ed in particolare i danneggiamenti vari delle strutture comunali edifici e scuole , la caduta di pali della pubblica illuminazione e di alberi di alto fusto e il conseguente dissesto e cedimento delle pavimentazioni e degli arredi urbani.

La Giunta ha dato mandato al Sindaco nel presentare al Presidente della Regione Campania la richiesta per il riconoscimento dello stato di calamità naturale e di emergenza per il Comune di Salerno nonché una volta accertati e verificati puntualmente i danni, richiedendo un idoneo contributo per far fronte alle spese derivanti dai danni causati dall’eccezionale maltempo dei giorni 25, 26, 27 e 28 settembre 2020.

“Chiedere alla Regione Campania il riconoscimento dello stato di emergenza per lo stato di calamità naturale in cui versa il Comune di Salerno”. Si legge nella delibera di Giunta: “Al presente provvedimento farà seguito altro provvedimento con il quale saranno indicati nel dettaglio i danni subiti dal territorio comunale e dalla popolazione tutta , dei quali è in atto la puntuale ricognizione”.

La conta dei danni

Venerdì scorso, 25 settembre, si sono verificati sul territorio comunale eccezionali e gravissimi eventi atmosferici, dapprima una tromba d’aria ha portato devastazione sopratutto nei quartieri di Torrione e di Torrione alto e la frazione Giovi, provocando moltissimi danni quali sradicamento di piante di alto fusto, danneggiamenti vari agli arredi urbani e ai pali della pubblica in illuminazione, nonché ai privati, poi sono cadute abnormi precipitazioni e raffiche di vento fortissime hanno imperversato sul territorio anche nei giorni 26 e 27 e 28 settembre, determinando ulteriori dissesti del territorio e cadute di alberi di alto fusto, causando ingenti danni alle strade agli edifici pubblici e privati.

La gravità della situazione ha imposto numerosi interventi e sopralluoghi effettuati da parte dei tecnici comunali del comando di polizia locale e della Protezione civile comunale, i quali hanno provveduto ad attivare tutti i mezzi e le maestranze necessarie per fronteggiare le emergenze che hanno colpito il delicato ecosistema del territorio comunale.

“Da una prima disamina si evince che sono numerose le attività pubbliche e private che hanno subito danni a seguito degli avversi eventi atmosferici, compresa la evacuazione di intere famiglie alloggiate presso strutture. L’accertamento dei danni è ancora in corso – si legge nella delibera –  Sussistono le condizioni di fatto e di diritto per dichiarare lo stato di calamità naturale per le avversità atmosferiche che hanno colpito il territorio del Comune di Salerno. Constatato che gli eventi calamitosi sono classificati, ai fini dell’attività di Protezione civile, in tre diversi tipi in base ad estensione, intensità e capacità di risposta della protezione civile, infatti si individuano i competenti livelli di protezione civile che devono assumere la direzione e il coordinamento degli interventi: di tipo A (livello comunale), tipo B (livello provinciale regionale), tipo C (livello nazionale).  L’evidente gravità ed eccezionalità degli eventi atmosferici , determina l’intervento di aiuti sovracomunali mediante richiesta susseguente alla dichiarazione dello stato di calamità naturale. Dato atto che sono stati redatti i verbali dei sopralluoghi effettuati, corredati da opportuni dossier fotografici ed è in corso una prima stima degli ingenti danni verificatesi”.

 

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.