Taste - Sapori Mediterranei

Danni agli animali dopo l’estate degli incendi, il Wwf: “Sospendere la stagione della caccia”

Report del delegato regionale che parla anche dei problemi riscontrati nella provincia di Salerno, chiesta alla Regione la sospensione della stagione venatoria

“Rispetto alla data del 12 luglio scorso, data nella quale è stata inviata la prima richiesta di sospensione dell’annata venatoria in Campania, la situazione incendi e siccità è peggiorata,  non si sono registrate precipitazioni e si sono invece avuti altri incendi in altre aree vaste del territorio regionale ( in provincia di Caserta, di Salerno, di Napoli e di Avellino)”. Si legge nella relazione inviata dal delegato del Wwf per la Campania, indirizzata in particolar modo a Palazzo Santa Lucia ma anche al Prefetto di Salerno. “Le popolazioni di animali e le specie vegetali continuano ad essere ininterrottamente sottoposte ad un periodo di stress termico e alimentare di alta gravità. Gli incendi non solo hanno limitato le capacità riproduttive, di sostentamento e di spostamento della fauna oggetto di caccia, ma hanno completamente sconvolto gli ambienti di riposo sostentamento e riproduzione delle specie protette sconvolgendo totalmente molti ambienti tipici. E’ non appare superfluo ricordare che la fauna protetta riveste numericamente e come specie  una importanza ben superiore a quella cacciabile mentre subisce tutto il disturbo, non solo acustico , della caccia. E’ noto che la possibilità di cacciare in un ambito popolato da specie protette effettua un disturbo a catena che si ripercuote sulle specie anzidette privandole del sostentamento e della possibilità di poter sopravvivere”. Prosegue “Pertanto, riteniamo che la futura stagione di caccia possa costituire un serio danno in aggiunta a quanto già avvenuto e ci auguriamo che le autorità regionali posano decidere in maniera saggia anche seguendo le prescrizioni dell’Ente nazionale ISPRA, si chiede all’amministrazione regionale di sospendere da subito l’imminente stagione venatoria 2017/2018, in attesa di verificare l’entità reale dei danni al patrimonio naturalistico della Regione Campania a fine stagione estiva 2017 ( terza settimana di settembre) , con sospensione delle attività connesse  ( addestramento cani, preapertura, gare cinofile)”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.