Scarpe per bambini - Millepiedi

“Dancing Festival: la danza che fa del bene”

I proventi saranno devoluti alla Diocesi di Idiofa per il “Progetto Scuola Primaria” nella Repubblica Domenicana del Congo

BEC_6471 LR

Danza e solidarietà andranno in scena questa domenica 17 novembre presso il Teatro Augusteo di Salerno, in occasione della VII edizione del concorso nazionale di danza “Dancing Festival..la danza che fa del bene!”

Il ricavato della kermesse, patrocinata dal Comune di Salerno, sarà devoluto alla Diocesi di Idiofa per il “Progetto Scuola Primaria”, nel villaggio di Kimpanga della Repubblica Domenicana del Congo. L’ associazione Pueri Gaudium Onlus di Salerno si adopera dal 2014 per la realizzazione di questa importante missione. ‹‹In questi anni siamo riusciti a creare una scuola all’ interno del villaggio e a dotarla di un pozzo di acqua potabile – ha spiegato Gaetana Falcone, presidente della onlus e assessore alle politiche sociali del comune di Salerno – I proventi del Dancing Festival, saranno utilizzati, nello specifico, per il raggiungimento del prossimo traguardo: la realizzazione di una infermiera all’ interno della scuola, dotata di servizi igienici››.

Nelle sei edizioni precedenti sono stati devoluti oltre 40.000 euro a favore delle associazioni: Onlus Fondazione Dottor Sorriso – Milano; U.I.C.I Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Salerno; A.I.L. Associazione Italiana Contro le leucemie, Linfomi, Mieloma sez. “Marco Tulimieri” – Salerno; Save the Children – Roma; Mensa dei poveri “San Frncesco” – Salerno; Associazione P.A. Il Punto – Baronissi; Scuola del sorriso – Burkina Faso; A.I.L.M.A.G. Associaizone Italiana Lotta al Melanoma amici di Gabriella – Mercato san Severino e Le Suore Figlie della Croce – Kimpanga (Repubblica Domenicana del Congo)

‹‹Iniziative come il Dancing Festival – ha aggiunto l’assessore Falcone – che si prefissano l’obiettivo di unire arte e beneficenza, sono indispensabili per il benessere della società. Raccogliere fondi e allo stesso tempo dare la possibilità di esprimere la propria arte è meraviglioso e riesce ad arricchirci interiormente››.

Il Concorso, nato da un’idea di Carmine Landi, è aperto alle scuole di danza e ai ballerini non professionisti che vogliono dare visibilità ai propri lavori coreografici. Dal punto di vista artistico, l’intento è quello di far incontrare i giovani che si dedicano alla danza creando un’occasione di confronto tra le varie forme di danza e di offrire ai partecipanti un momento di crescita artistica e umana.

Saranno 90 le scuole di danza, oltre 800 partecipanti di età compresa tra gli 5 e i 30 anni, 240 le esibizioni previste, suddivise nelle varie categorie children/under 14, junior/over 14, senior. 11 le regioni di provenienza: Veneto, Toscana, Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Molise, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria.

La competizione sarà divisa in tre parti:

I parte – CHILDREN (esibizioni e premiazioni)

II parte – JUNIOR / UNDER 14 (esibizioni e premiazioni)

III parte – SENIOR / OVER 14 (esibizioni e premiazioni)

La giuria internazionale composta da Luciana Savignano, André De La Roche, Bill Goodson, Cristina Amodio, Mauro Astolfi, Sabatino D’ Eustacchio, Federica Angelozzi, Fritz Zamy e Omid Ighani assegnerà premi non in denaro del valore di oltre 50.000 euro, in borse di studio per prestigiose accademie ed eventi nazionali di danza, coppe, medaglie, attestati di partecipazione, e l’artistico trofeo.

BEC_5482 LR

BEC_3093 LR

BEC_0363 LR

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.