Taste - Sapori mediterranei

D’Alema, stoccate e sorrisini: “Salerno? Non è mica di De Luca”

Massimo D'Alema a Salerno per parlare de "La Russia di Putin e la sfida all'Europa" insieme al vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano

Marco Rarità

“Non credo che Salerno appartenga a De Luca. Non mi pare abbiano fatto un decreto in questo senso”. Queste la parole di Massimo D’Alema. Con una battuta ironica si è presentato ai giornalisti che lo hanno atteso ieri al Campus di Fisciano. D’Alema, infatti, era atteso al Grand Hotel di Salerno per parlare de “La Russia di Putin e la sfida all’Europa” insieme al vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano. Nel merito dell’incontro si è parlato anche della situazione politica italiana, ed essendo a Salerno, non è riuscito ad evitare una sarcastica battuta sul governato della Campania.

“In Italia c’è il 40% di disoccupazione giovanile, una situazione drammatica del mezzogiorno, un tasso di povertà arrivato a 4milioni 600 mila poveri assoluti, siamo ultimi in Europa dal punto di vista della crescita”. Le sue parole. La presenza di D’Alema in città è stato commentato così dall’onorevole Michele Ragosta: “Dopo la grande iniziativa di sabato scorso a Napoli, quella di ieri a Salerno rappresenta un segnale importante dell’attenzione che il nostro movimento sta dando alla Campania e al Mezzogiorno d’Italia e ai temi del lavoro e dei giovani. Siamo sulla buona strada ma il percorso da fare è ancora lungo e servirà l’aiuto di tutti e tutte”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.