Taste - Sapori mediterranei

Da Napoli e Caserta a Salerno per prostituirsi, Daspo sulla litoranea

I dettagli dell'intervento dalla Questura di Salerno

L’operazione della Questura

Il Questore di Salerno, nell’ambito del rafforzamento delle attività di prevenzione e controllo del territorio in città ed in provincia, in collaborazione con le altre forze di polizia e con le polizie locali, nei giorni scorsi ha emesso alcuni provvedimenti inibitori a carico di soggetti, abitualmente dediti ad attività illecite e pertanto ritenuti socialmente pericolosi per la collettività.

I provvedimenti

In particolare, dopo rapida ed accurata istruttoria da parte degli agenti della Polizia di Stato della Divisione Polizia Anticrimine, il Questore emetteva nr. 1 provvedimento di sottoposizione alla sorveglianza speciale, per la durata di anni tre, a carico di un pregiudicato, originario di Nocera Inferiore, dedito abitualmente allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Sulla Litoranea

Inoltre, il Questore emetteva nr. 5 provvedimenti di divieto di accesso ai luoghi dove vengono svolte attività illecite (cd. “D.A.Spo urbano”), della durata di mesi sei, a carico di altrettante donne provenienti dalle province di Napoli e Caserta, sorprese dalla Polizia Municipale di Salerno ad esercitare l’attività di meretricio nella zona della litoranea di Salerno e già destinatarie dell’intimazione ad allontanarsi dai medesimi luoghi per reiterate condotte di prostituzione in occasione di precedenti controlli.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.