Taste - Sapori mediterranei

Cuori e sorrisi, l’Istituto Juventus per la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo

Domani contest speciale nel Centro di Riabilitazione accreditato di Mercato San Severino

514DE76F-79E5-40E5-B89E-77A8CFC92AB0

Un cuore blu, è diventato il simbolo di questa giornata all’Istituto Juventus, il Centro di Riabilitazione accreditato di Mercato San Severino. Domani martedì 2 aprile, infatti, è la Giornata della Consapevolezza sull’Autismo, sancita dall’Organizzazione delle Nazioni Unite nel 2007, e l’Istituto Juventus organizza un contest per sensibilizzare la tematica legata alla consapevolezza e conoscenza dell’autismo nella comunità riabilitativa.

Cosa accadrà? In occasione di questa giornata speciale il contest dell’Istituto, organizzato dalla neuropsichiatra infantile nonchè direttore tecnico del centro Juventus la dottoressa Maria Antonietta Liccardi, sarà costituito dalla esposizione di fotografie, tutte accompagnate da diverse frasi. Il testo evidenzierà quali sono le abilità e le difficoltà dei bambini autistici e non solo. “Il fare che fa star bene”, è il motto del contest, perchè attraverso una attività concreta i bambini realizzano quelle che sono le proprie capacità, al tempo stesso vengono dati anche dei consigli per far stare bene i bimbi. Alcuni esempi? Mangiare insieme agli altri per favorire le relazioni, oppure leggere ad alta voci ai bambini una attività rafforzando così la relazione adulto-bambino, facendo crescere nel bimbo le emozioni e il desiderio di imparare a leggere, di conoscere, un incentivo alla curiosità dei piccoli.

Ogni bambino dove comunicare, non solo attraverso un linguaggio verbale, che è quello ovviamente più utilizzato, ma anche con altre metodologie. Immagini, le Picture Communication Sistem (figure accompagnate da testi), spazio anche alla creatività con dei manufatti che verranno esposti al fine di stimolare il pensiero e sviluppare le potenzialità di ogni bambino, lavorare sia da soli che con gli altri, condividere e realizzarsi, questi gli obiettivi.

Ma torniamo da dove siamo partiti, perchè quel cuore? Sarà indossato da tutti gli operatori dell’Istituto Juventus, è stata realizzato da alcuni ragazzi che frequentano il Centro, sarà sulle divise e ai bimbi sarà anche donato un palloncino blu, colore simbolo di questa giornata. Il tutto realizzato con certosina attenzione, con la guida dalla dottoressa Liccardi che ha seguito con cura le varie fasi, la dottoressa esperta in disturbi dell’apprendimento, attiva prevalentemente in campo riabilitativo nei disordini dello sviluppo relazionale-cognitivo e linguistico, oltre ad avere un approccio professionale porta avanti l’idea e la concezione di un approccio umano con i pazienti, partendo da quelle che sono le esigenze basilari per ogni bambino.

Non poteva mancare, ovviamente, l’impegno e la dedizione dell’amministratore Antonio Ippolito, pronto a realizzare le richieste sulle tematiche all’interno dell’Istituto, sempre in prima linea e a “cuore aperto” quando l’Istituto Juventus costruisce appuntamenti importanti come quello di domani.

07EFCB40-8C96-45E5-B937-B7B9CE4C73D5

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.