Taste - Sapori mediterranei

No Crescent, denunce in Procura sul demanio idrico e torrente Fusandola

Un dossier esposto dal comitato No Crescent contro la Regione Campania, l'Autorità Portuale e il Comune di Salerno

Federica D'Ambro

Hanno presentato tre denunce per tre casi diversi che riguardano tutti la costruzione del Crescent. E’ attualmente tra le mani della Procura il dossier esposto dal comitato No Crescent. Una denuncia contro la Regione Campania in materia di demanio idrico, una contro l’Autorità portuale per la vicenda della Torre e l’ultima contro la soprintendente locale per le competenze sancite dal codice dei beni culturali che sono concorrenti a quelle comunali in materia di demolizione e vigilanza in assenza di autorizzazione paesaggistica.
Come rivelato dal quotidiano Il Mattino, la denuncia riguarda al corso del torrente Fusandola che non sarebbe mai stato deviato.

“La Capitaneria – spiega Enzo Strianese del Comitato No Crescent – si troverebbe nelle stesse condizioni di irregolarità e abusivismo del Comune anche se la nota del comandante parla solo delle autorizzazioni chieste da palazzo di città. Sarà compito della Procura verificare tutto ciò. Procura nella quale noi abbiamo sempre riposto grande fiducia”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.