Taste - Sapori Mediterranei

Convegno Cisal, Caratelli: ”Bisogna ascoltare di più i territori”

L'incontro, che ruotava intorno al tema ''Il Terziario in Campania. Problemi e opportunità'', ha toccato alcune delle problematiche che maggiormente attanagliano il settore

admin

Si è svolto nella giornata di oggi, presso il Grand Hotel Salerno, il convegno della Cisal ”Il Terziario in Campania. Problemi e opportunità”, organizzato da Enbic (Ente bilaterale confederale) ed Enbims (Ente bilaterale meccanici e servizi), durante il quale sono stati affrontati temi delicati e di grande attualità. L’incontro ha visto la partecipazione di un parterre di relatori di alto profilo, che ha toccato alcune delle problematiche che più di altre attanagliano il settore e sulle quali si dovrà lavorare per riuscire a rilanciare occupazione e sviluppo. Tra i vari interventi bisogna segnalare quelli del Segretario Generale della Cisal Francesco Cavallaro ed il Segretario Generale della Cisal Terziario Vincenzo Caratelli, il quale ha focalizzato la propria attenzione sulla necessità di badare alle esigenze dei territori per modellare, su queste basi, la contrattazione collettiva, in particolar modo quella di secondo livello. Rilevanza particolare ha assunto il dato riferito dallo stesso: ”Nel 2015, l’utilizzo dei voucher è schizzato alle stelle, per un ammontare complessivo di 60 milioni di euro. Indubbiamente, i voucher sono una strada importante, significativa ma non risolutiva e l’abuso di questo strumento di certo non contribuisce ad un concreto rilancio dell’occupazione, meno che mai di quella giovanile. Per questo ritengo che sia necessario rivalutare e rivedere la cosa valutando le richieste e le esigenze dei territori, ricordando che sono i lavoratori a fare le aziende”. Presente a questa tavola rotonda molto partecipata anche il Segretario Regionale della Cisal Terziario Giovanni Giudice, che si è mostrato estremamente soddisfatto per lo svolgimento dei lavori: ”Nel convegno si è parlato di liberalità, contrattazione collettiva, previdenza: tutti elementi che fanno da corollario ad un serio e concreto sviluppo, all’interno delle aziende, della contrattazione di secondo livello. Un argomento, quest’ultimo, che dovrà essere sempre più dibattuto al fine di garantire occupazione ed economia, soprattutto in un territorio come il nostro”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.