Taste - Sapori mediterranei

Contursi, il ministro Trenta dedica il premio ai militari impegnati in Italia e all’estero

Premiata la giornalista di Radio Rai, Maria Teresa Lamberti, la scrittrice Enza Alfano, la musica dei Briganti e Bottari degli Alburni ed il “Contursano nel mondo” Sal D’Elia

Federica D'Ambro

piazza del premio
CONTURSI TERME.  “Dedico il premio che mi avete conferito a tutti i militari che ogni giorno in Italia e all’estero, con piccole e grandi azioni, fanno grande il nostro paese. Sono la spina dorsale del nostro Paese, ci sono sempre. Sono fiera come ministra, sono fiera di parlare di loro quando mi siedo ai tavoli internazionali”, è la dedica del ministro Trenta, a cui il Premio Contursi Terme ha conferito il riconoscimento per “Difesa e Sicurezza”. Il suo videomessaggio ieri sera in Piazza Garibaldi, per l’impossibilità di raggiungere Contursi per la prosecuzione anche in serata del Consiglio dei ministri che non ha potuto lasciare. Ma il ministro ha promesso di venire nella città delle terme: “Spero di poter essere presto lì con voi”, ha detto. E’ stato questo uno dei momento della serata, con il Generale di Corpo d’armata, Rosario Castellano, che ha ritirato il Premio, con la presenza di tanti sindaci ed amministratori del Sele, del Tanagro, del Vallo di Diano, degli Alburni e del Cilento.
Una serata enormemente partecipata, presentata dalla bella e simpatica Fatima Trotta, insieme ad Andrea Volpe.  Cinque i riconoscimenti di questa 23^ edizione. Oltre al ministro, per la sezione cultura il premio è andato alla scrittrice Enza Alfano. E durante la premiazione il sindaco, Alfonso Forlenza, ha annunciato che dal prossimo anno la sezione Cultura sarà dedicata in maniera permanente a Lucio Rufolo, scrittore umorista originario di Contursi, anima di questa sezione, scomparso un mese fa, nel cui ricordo si è svolto un pezzo di premio.
premio 1
Per la sezione Folklore, premio ai Briganti e Bottari degli Alburni, gruppo di Sicignano degli Alburni; Premio Giornalismo per Maria Teresa Lamberti, giornalista di Radio Rai 1. Infine il premio speciale Contursani nel mondo a Sal D’Elia, contursano che in America ha avuto grande successo, grazie ai ravioli.
Il premio è stato anche Spettacolo, cabaret, musica con il comico Mariano Bruno ed il giovane artista Andrea Sannino. E poi la moda, con una sfilata degli abiti della storia, un percorso che ha raccontato cento anni di vita della cittadina termale, con abiti cucite dalle mani magiche delle sarte contursane. Un momento per valorizzare questa storia e l’artigianato locale, su cui sta lavorando la Commissione pari opportunità che ha organizzato la sfilata
“Lavoriamo per costruire percorsi di territorialità forti – ha concluso il sindaco di Contursi Forlenza – Questo il nostro obiettivo e questa è la connotazione del Premio. Pur tra mille difficoltà, il nostro impegno è massimo per rinsaldare sempre di più una rete di territorio anche largo. Lavoriamo per costruire quel futuro che i nostri giovani meritano”.
Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.