Assistenza computer salerno e provincia

Conferimento illecito di rifiuti, il comune attiva la videosorveglianza

Installate diverse telecamere per contrastare irregolarità a danno dell’ambiente e della salute

admin

Abbandono dei rifiuti per strada, deiezioni canine non raccolte dai proprietari, installate diverse telecamere in città per pizzicare sul fatto chi non rispetta le regole e l’ambiente. Ad annunciarlo è l’assessore al ramo, Ennio Ginetti. Oltre alle 15 guardie ambientali poste a vigilare sul territorio: “Attraverso le videosorveglianza potremo ottenere i riscontri fotografici di chi commette le irregolarità”. Soprattutto nel periodo estivo il lancio del sacchetto diventa una “prassi” sempre più consolidata in particolare nelle periferie della città e nella fascia costiera dove non si effettua la raccolta differenziata. “Le telecamere sono state installate in zone sensibili del territorio, faremo il possibile per contrastare questo fenomeno”.

Tutela del decoro urbano, nel centro storico di Eboli è stata attivata un’aspiratrice da strada per la pulizia della zona. Nei prossimi giorni saranno eliminati i paletti per la raccolta degli indumenti, metodo fortemente criticato dai cittadini del centro antico: “Diventavano delle vere e proprie discariche a cielo aperto”.

In località Grataglie continuano le proteste dei residenti relative al trasporto di letame verso l’impianto di biogas: “Nonostante le prescrizioni dei Nas i camion continuano a transitare scoperti perdendo materiale organico in strada -afferma Aldo Macrì, del comitato di quartiere Borgo Lampione-. Si tratta di una grande mancanza di rispetto verso le persone oltre che per l’ambiente”. Il sindaco Cariello conferma la sua attenzione al problema: “La tutela e la garanzia della salute della comunità sono per noi attività prioritarie che salvaguarderemo con forza. In molti ci stanno segnalando situazioni anomale. Questo testimonia anche la fiducia ritrovata nell’istituzione comunale che si dimostra efficiente e tempestiva negli interventi”.

Il primo cittadino e l’assessore Ginetti hanno inoltre effettuato un sopralluogo al canile, di proprietà del Comune di Salerno, che si trova nel territorio di Eboli: “La gestione della struttura è soddisfacente. Nella stessa area ci sono suoli comunali, potremmo guardare con fiducia anche ad una diversa ipotesi di organizzazione e di gestione del servizio per i cani randagi”.

 

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.