Taste - Sapori Mediterranei

Concorso pianistico Vietri sul Mare Costa Amalfitana, sul podio un salernitano

Ha 19 anni il salernitano Aldo Roberto Pessolano che con 96/100 è salito sul podio più alto della categoria C del concorso

admin

Con 100/100, voto mai assegnato fino ad oggi al Concorso Pianistico “Vietri sul Mare Costa Amalfitana”, il russo Viacheslav Ronzhin, classe ’88, vince il premio assoluto per aver totalizzato il punteggio più alto attribuito dalla commissione ai pianisti in gara. In palio per lui la borsa di studio intitolata a Vincenzo Solimene, oltre alla borsa di studio come primo classificato della sua categoria, la E, che divide in ex aequo con la moscovita Alisa Stekolshchikova passata con 95/100.
Ha 19 anni il salernitano Aldo Roberto Pessolano che con 96/100 è salito sul podio più alto della categoria C del Concorso Pianistico Vietri sul Mare Costa Amalfitana, dividendolo in ex aequo con Chin Hui Hsieh (95/100) che dal Taiwan ha scelto di misurarsi con i suoi colleghi pianisti di tutto il mondo. Anche il secondo posto è stato attribuito ex aequo a Matteo Zoli di Latina ed Alessandro Praticò di Reggio Calabria; terzo posto in condivisione per Michele Neri di Casalnuovo di Napoli e l’etiope Yaregal Grandolini. Dopo la prima lunga giornata di selezioni, oggi la commissione ha ascoltato anche i candidati della Categoria D ed E, con il seguente verdetto. A vincere la categoria D è la giovane candidata della Repubblica della Corea, Yoomin Shin con 99/100, mentre il secondo posto la commissione lo ha attribuito all’italiano Lemuel D’Anzi di Paterno di Lucania.
Nuray Aliyeva, del lontano Azerbaijan con il punteggio di 98/100 ha conquista il primo posto del Premio “Paola Galdi”. La sua provenienza conferma ulteriormente la valenza internazionale della competizione che per qualità degli iscritti e montepremi in denaro è sicuramente tra i maggiori del Sud Italia. Al secondo posto, con il punteggio di 94/100 si è piazzata Sofia Bordeggia, di Roma; al terzo posto con 85/100 si è classificato Gabriele Raimondi di Napoli.
Di seguito i vincitori della categoria “A”: primo posto ex aequo per Giovanni Samuele Valenzano con punti 98/100 e per Ekaterina Bonyushkina con 98/100; secondo posto ex aequo per Francesco Navelli con 94/100, Matteo Pierro con 94/100 e William Pio Cristiano con 91/100; terzo posto per Dragos Alexandru Stoian con 88/100.
Per la Categoria B: primo posto per Gaetano Ciraulo con punti 97/100; secondo posto ex aequo per Roberto di Napoli con 94/100 e Francesco Navelli con 92/100; terzo posto per Gianluca Buonocore con 88/100. Il Concorso Pianistico “Vietri sul Mare Costa Amalfitana” è organizzato dal Cta Salerno con il contributo del Comune di Salerno, dell’Ept di Salerno e il patrocinio di Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana e del Conservatorio musicale “G. Martucci”. Da domani iniziano le audizioni dei candidati iscritti al Premio Pianistico Internazionale “Antonio Napolitano – Città di Salerno”. Il gran gala di premiazione con il concerto della rosa dei primi classificati e la proclamazione da parte della giuria dei vincitori delle singole borse di studio ci sarà domenica 5 giugno, alle ore 18, al Teatro Verdi di Salerno. L’ingresso è libero. La commissione del Concorso Pianistico “Vietri sul Mare – Costa Amalfitana” è composta da Imma Battista, concertista e direttore del Conservatorio di Musica “G. Martucci” di Salerno; Annachiara D’Ascoli, concertista e docente di pianoforte principale al Conservatorio di Musica “U. Giordano” di Foggia; Alexander Hintchev (Bulgaria), concertista; Vincenzo Marrone d’Alberti, concertista e docente di pianoforte principale al Conservatorio di Musica “G. Da Venosa” di Potenza; Radomir Melmuka (Repubblica Ceca), concertista e docente di pianoforte principale del Conservatorio di Musica di Praga. Il Concorso Pianistico “Vietri sul Mare – Costa Amalfitana” ed il Premio di esecuzione Pianistica “Antonio Napolitano – Città di Salerno”, organizzati da Antonia Willburger, sono diventati negli anni un appuntamento fisso nelle agende dei pianisti italiani e stranieri. Ad aver contribuito a questo crescente interesse è stato il lavoro svolto con grande serietà dalle commissioni, composte sempre da autorevoli pianisti.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.