No Signal Service

Come scegliere una VPN

vnp

Capita spesso e volentieri di essere all’estero e di avere intenzione di guardare un canale tv italiano. Ebbene, in tutti questi casi, i limiti geografici rendono impossibile tale operazione. Eppure, esiste uno strumento che può tornare decisamente utile non solo in tal senso, ma anche per tutelare al massimo la privacy durante la navigazione.

Ci sono tante attività online che necessitano di un livello di sicurezza molto alto, come ad esempio gli appassionati del gioco d’azzardo. Tutti coloro che amano giocare nei siti sicuri di casino, spesso e volentieri, scelgono di navigare e avere accesso alle diverse piattaforme proprio tramite un’adeguata rete VPN. Quest’ultima, però, non è l’unica accortezza da tenere in considerazione quando si ha intenzione di creare un conto di gioco online: è fondamentale verificare che il casinò online sia certificato AAMS o ADM e che, di conseguenza, rispetti la normativa italiana in tema di gioco d’azzardo.

Così, spesso e volentieri, è necessario optare per un servizio VPN serio e affidabile a pagamento. in questi casi, però, è molto importante anche capire quale piattaforma possa garantire il miglior servizio possibile per tutelare a livelli molto alti il proprio anonimato durante la navigazione su Internet. Non sempre un servizio VPN a pagamento si deve considerare in maniera automatica un’ottima scelta, ma serve verificare una serie di criteri da valutare per prendere la decisione più adatta alle proprie esigenze.

I protocolli di sicurezza

Uno degli aspetti più importanti da considerare è rappresentato dai protocolli di sicurezza. in ogni servizio VPN che si rispetti, ci devono essere dei protocolli di sicurezza ben definiti. Infatti, nel caso in cui la connessione tunnel è in chiaro oppure è stata criptata utilizzando un algoritmo fin troppo vulnerabile, il rischio è quello di svelare non solamente l’indirizzo IP dell’utente, ma anche l’intero traffico che viene prodotto nel corso della navigazione.

I protocolli che vengono considerati maggiormente sicuri e affidabili nell’ambiente, per il momento, sono IKEv2 e OpenVPN. Dovete prestare la massima attenzione, invece, ad un protocollo come PPTP, che è certamente molto utilizzato e diffuso, ma non riesce a garantire un altrettanto elevato livello di sicurezza per colpa di un gran numero di falle e vulnerabilità.

Occhio alla politica nologs

Tra gli altri aspetti che fanno la differenza troviamo indubbiamente i server del servizio. Infatti, nel caso in cui questi ultimi, che vengono chiamati molto più comunemente logs, mantengono dei registri in cui sono presenti tutte le attività, ma anche l’indirizzo IP dell’utente, ecco che sia l’anonimato che la sicurezza corrono davvero dei seri rischi.

Qualora un servizio dovesse supportare dei log e i suoi server dovessero subire un attacco da parte degli hacker, oppure gli stessi server dovessero essere oggetto di un decreto delle autorità, ecco che l’intera privacy degli utenti che usano tale servizio VPN sarebbe notevolmente a rischio. È proprio questo il motivo che porta svariati servizi ad adottare una serie di precise e rigide politiche nologs. Non solo, dal momento che tante piattaforme scelgono anche di dare adeguate garanzie di non conservare alcun tipo di registro né delle connessioni, ma neanche dei dati relativi ai propri clienti.

De Angelis - Grafica e stampa

Commenti

I commenti sono disabilitati.