Taste - Sapori Mediterranei

Coltivavano e spacciavano, scacco a nuovo sodalizio criminale nel Salernitano – FOTO

Tutti i dettagli dell'operazione e l'indagine condotta dai Carabinieri, nacque tutto da degli spari ad una palestra nel 2013

Marco Rarità

E’ partita all’alba l’operazione antidroga dei Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno, un blitz effettuato a Campagna, Auletta, Battipaglia, Capaccio, Oliveto Citra, Sala Consilina, Sant’Arsenio e anche nel barese, a Bisceglie. In azione oltre duecento militari, con l’ausilio di unità cinofile, hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari ( 2 custodie cautelari in carcere, 10 custodie agli arresti domiciliari e 15 obblighi) , emessa dal Gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 27 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di “associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti”, “coltivazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti”, “danneggiamento aggravato” e “detenzione e porto illegale di armi e munizioni”.

Contestualmente, sono stati eseguiti 30 decreti di perquisizione locale nei confronti dei soggetti destinatari dei provvedimenti cautelari e di altri 3 indagati, a vario titolo, per gli stessi reati.

I provvedimenti scaturiscono da una complessa indagine condotta dalla Compagnia di Eboli, avviata nel novembre del 2013 a seguito dei danneggiamenti, mediante esplosione di colpi di arma da fuoco, di una palestra e un negozio di elettronica verificatisi a Campagna, rispettivamente, il 18 e il 4 novembre 2013.

In particolare, l’attività investigativa, svolta attraverso metodi tradizionali supportati da attività tecniche e mirati servizi dinamici, resi ancor più difficili a causa del contesto territoriale, ha consentito di documentare danneggiamenti, scaturiti da dissidi insorti tra i titolari degli esercizi commerciali, tutto nato per l’installazione di un cartello pubblicitario. Inoltre l’esistenza e l’operatività di un vero e proprio gruppo criminale, composto da 13 sodali, dedito al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, con base operativa a “Quadrivio” nel comune di Campagna. Tutti gli indagati hanno responsabilità in numerosi episodi di spaccio di marijuana, in parte coltivata direttamente dal sodalizio criminale e in parte presa nell’hinterland napoletano, smerciata a Campagna e in altri comuni della Piana del Sele e del Vallo di Diano.

Nel corso dell’indagine sono state tratte in arresto, in flagranza, 8 persone, mentre sono stati sequestrati circa 41 kg di marijuana, 15 grammi di cocaina e 5 grammi di hashish.

 

 

 

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.