Taste - Sapori Mediterranei

Colpirono commerciante con il calcio della pistola: arrestati Nicola D’Auria e Sabato Palladino

I due, già noti alle forze dell'ordine, sono stati trasferiti presso il carcere di Fuorni

Sono finiti in manette i battipagliesi Nicola D’Auria, meglio conosciuto come Nino, e Sabato Palladino, entrambi accusati di essere i responsabili della rapina avvenuta lo scorso 7 luglio, ai danni di un commerciante ittico. La vittima, 43enne, era intenta a prelevare la propria auto, una Fiat Ducato parcheggiata in via Deledde, per recarsi al mercato di Salerno, quando venne colpito alla testa dal calcio della pistola e derubato di 2mila euro, necessari ad acquistare i prodotti da rivendere presso la sua pescheria, da D’Auria e Palladino. I due sono stati tratti in arresto, nella prima serata di ieri, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, lo stesso giorno, dall’Ufficio GIP del Tribunale di Salerno. I due, già noti alle forze dell’ordine, devono rispondere dell’ipotesi d’accusa di rapina aggravata in concorso e porto abusivo d’arma da fuoco.
Espletate le formalità di rito, Nicola D’Auria e Sabato Palladino sono stati trasferiti al carcere di Fuorni. I Carabinieri di Battipaglia, guidati dal Capitano Erich Fasolino, stanno ora verificando il loro coinvolgimento in altri casi analoghi.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.