Pizzeria Betra Salerno

Il Collegio Arbitrale dà ragione a Rosina: il Catania dovrà dare al calciatore 153mila euro

La società etnea dovrà corrispondere la cifra pattuita tramite scrittura privata

 

Come ha rivelato l’agente di Alessandro Rosina ai microfoni di ItaSportPress.it, il collegio arbitrale si è pronunciato nella querelle tra Catania e calciatore, a favore del fantasista della Salernitana. Rosina aveva avanzato ricorso per vedersi corrispondere la cifra pattuita con la società siciliano tramite scrittura privata. Così si è espresso sulla vicenda Fabrizio Rosina, l’agente del calciatore, a ItaSportPress.it: “E’ stata notificata nella giornata di ieri allo studio legale che difendeva il mio assistito la decisione da parte del Collegio arbitrale di Lega Pro sul nostro ricorso. Lo scorso anno, ad agosto, con Milazzo amministratore unico, il Catania aveva sottoscritto una scrittura privata con il mio assistito con la quale si obbligava la società a corrispondere una determinata somma con delle rate mensili. All’atto della sottoscrizione era stato saldata una parte, poi a novembre un’altra, da dicembre in poi la società non ha adempiuto al pagamento. Dopo vari miei solleciti verbali e scritti la situazione non è cambiata, pertanto ad aprile abbiamo inoltrato ricorso presso il Collegio arbitrale della Lega Pro. La prima udienza si è svolta alla fine di giugno, la seconda a fine settembre. Il Catania ha prodotto la sua memoria difensiva, ma ieri è stata ratificata la decisione secondo la quale il Catania è condannato a pagare, il prima possibile, la somma di 153mila euro”. Ha proseguito l’agente di Rosina: “Si sono dette tante cose su questa vicenda, si è parlato di buonuscite o altro, ma posso soltanto dire che l’accordo tra Salernitana e Catania non aveva nulla a che vedere con la scrittura privata stipulata ad agosto scorso. Era un discorso tra Rosina e Calcio Catania e adesso si è risolto”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.