Taste - Sapori mediterranei

Cocaina, crack e aggressioni: arrestate quattro persone a Salerno

Calci e pugni contro i carabinieri, bloccato dai militari a piazza della Concordia. Fermati anche due spacciatori salernitani

SALERNO | Quattro arresti, 8 denunce e circa 300 persone identificate. E’ il bilancio dell’intensificazione dei controlli sul territorio disposti dal comando provinciale dei Carabinieri di Salerno. Fermati dai militari della Radiomobile, come detto, quattro persone in quattro giornate diverse. Sono stati poi denunciati, in stato di libertà due parcheggiatori abusivi, 2 persone per guida in stato di ebbrezza alcolica ed altrettanti per guida senza patente e per contraffazione di certificati assicurativi. A tre persone veniva fatta proposta di Foglio di via Obbligatorio. Infine, venivano fatti controlli anche alla circolazione stradale, che consentivano di ritirare, per le violazioni commesse, sette patenti, due carte di circolazione e si sottoponevano a sequestro e fermo amministrativo 7 veicoli elevando contravvenzioni per un totale di circa 20mila euro.

Fermato con la cocaina.

E’ salernitano, P.G., a seguito di un controllo stradale e ad una successiva perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo cocaina, bilancino di precisione, materiale vario per taglio e confezionamento della sostanza, nonché della somma di circa 1.400 euro, verosimilmente provento di spaccio. Il ragazzo, su disposizione del magistrato di turno, veniva sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Rubava in un’auto.

Marocchino, senza fissa dimora, Y.H. le sue iniziali, veniva tratto in arresto dopo essere stato sorpreso in piazza della Concordia mentre era intento a rubare all’interno di una autovettura in sosta ed alla quale aveva forzato, mediante arnesi atti allo scasso, poi sequestrati, una portiera del veicolo. L’uomo, immediatamente bloccato, è stato trattenuto, su disposizione del sostituto procuratore di turno, presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Non si ferma all’alt dei Carabinieri.

A.R., salernitano, mentre era a bordo di un motociclo, non si fermava all’alt impostogli dalla pattuglia facendo scaturire un inseguimento protrattosi per circa cinquecento metri. Appena bloccato, veniva perquisito e trovato in possesso di diverse dosi, già confezionate, di cocaina e di crack nonché della somma di circa 150 euro in banconote di vario taglio e verosimile provento di spaccio. Inoltre, i successivi accertamenti presso la Banca Dati consentivano di appurare che il ciclomotore a bordo della quale si era dato alla fuga era stato asportato pochi giorni prima ad un salernitano, che ne aveva fatto denuncia presso il Comando dell’Arma di Mercatello. L’uomo, su disposizione del magistrato di turno, veniva condotto in regime di arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Altro arrestato in piazza della Concordia.

M.R.marocchino domiciliato a Battipaglia, veniva tratto in arresto dai militari in quanto, in Piazza Della Concordia, aveva infastidito gli avventori di un noto locale. I comportamenti molesti dell’uomo, in evidente stato di ebbrezza, avevano portato alcuni passanti e clienti del bar ad allertare la Centrale Operativa, che aveva inviato sul posto alcune pattuglie. Il giovane, alla vista dei militari, prima ha provato a denudarsi e, successivamente, gli si è scagliato contro colpendoli con calci e pugni, provocandogli lesioni ad un ginocchio e ad una mano. A causa del forte stato di alterazione dell’uomo veniva richiesto l’ausilio anche di un pattuglia della Polizia Municipale, prontamente intervenuta a supporto dei militari. Il giovane, dopo essere stato immobilizzato con non poca fatica, veniva condotto presso il Comando Provinciale e, successivamente, su disposizione del magistrato di turno, veniva posto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

 

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.