Pizzeria Betra Salerno

Cittadella-Salernitana: Matchday Programme

In digitale un classico del calcio britannico: le probabili formazioni, il protagonista, attenti a lui

Carmine Raiola

PROBABILI FORMAZIONI

La squadra di casa allenata da mister Venturato, dovrebbe partire con il 4-3-1-2. In porta Paleari, il quale è già a quota 6 clean sheet stagionali dopo aver mantenuto la porta inviolata anche contro il Livorno. Dinanzi a lui il quartetto difensivo composto da Benedetti, Camigliano, Frare e Ghiringhelli. A centrocampo al fianco del capitano Iori a meno di colpi di scena ci saranno Settembrini e Branca. Dietro alle due punte Strizzolo e Scappini ( che dovrebbe sostituire lo squalificato Finotto ) ci sarà Schenetti. La Salernitana dovrebbe schierarsi con il consueto 3-5-2. In porta Micai, terzetto difensivo composto da Mantovani, Schiavi (ballottaggio con Migliorini) e Gigliotti in vantaggio su Perticone. Sulle fasce dovrebbero esserci Casasola e Vitale ( ma non è esclusa la soluzione Djavan Anderson) , in mediana Di Tacchio con Akpa-Akpro alla sua destra. A completare il pacchetto al centro del campo dovrebbe essere Luca Castiglia che è in vantaggio nel ballottaggio con Andrè Anderson per sostituire Davide Di Gennaro. In attacco la coppia Bocalon-Djuric.

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Benedetti, Camigliano, Frare, Ghiringhelli; Settembrini, Iori, Branca; Schenetti; Strizzolo, Scappini.
All. Venturato

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Mantovani, Schiavi, Gigliotti; Casasola, Akpa-Akpro, Di Tacchio, Castiglia, Vitale; Bocalon, Djuric.
All. Colantuono

7861A488-70C5-4E70-85DE-EA1EF3CFE7C6

IL PROTAGONISTA

Sempre lui, ancora lui, si spera più che mai. E’ un mezzo derby ad alta quota per Riccardo Bocalon. In Veneto dovrà dimostrare ancora una volta che quel posto in avanti è suo, perchè fino ad ora nessuno ha fatto meglio di lui lì in avanti. Il suo compagno di “viaggio” sarà quasi certamente Djuric, con lui il doge potrà muoversi diversamente, meno “boa” e più inserimenti negli spazi, provando ad aggirare lo schieramento a 4 di Venturato. Non sarà semplice trovare varchi nel collaudato modulo del tecnico di Atherton. Molto probabilmente sarà marcato da Camigliano durante il match e proverà spesso a fuggire approfittando magari delle sponde e degli spazi che si possono creare con la presenza in campo del serbo.

WE3_4895

OCCHIO A LUI

Uomo chiave per il Cittadella è Manuel Iori. Il capitano dei veneti è alla sua seconda avventura in maglia granata dopo averla vestita dal 2006 al 2009 ed aver contribuito alla vittoria promozione in Serie B. Dopo aver vestito le maglie anche di Chievo e Torino, dal 2015 è ritornato al Cittadella con il quale prima ha conquistato per la seconda volta il campionato di Lega Pro e poi si è affermato come una delle squadre rivelazioni in queste stagioni. Generalmente viene impiegato come regista difensivo che fa da schermo dinanzi alla difesa ed anche contro la Salernitana, mister Venturato lo dovrebbe far giocare in questa posizione al fine di spezzare le trame di gioco di Bocalon e compagni. Una curiosità, Iori è un buon rigorista infatti ha realizzato 21 rigori sui 26 che calciato.

manuel iori

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.