Pizzeria Betra Salerno

Cinque gol in due partite, il “cambio registro” parte dalla difesa?

Niente alibi sulle assenze, a Livorno si passa a quattro?

Carmine Raiola

Salernitana così non va. Anche contro il Crotone, infatti, la squadra granata ha disputato una brutta prestazione che ha portato alla seconda sconfitta consecutiva dopo quella del Renato Curi. A destare preoccupazione è in particolare il reparto difensivo, il quale sia contro gli squali sia nel match contro il Perugia è stato al di sotto dei suoi standard abituali. Nelle due partite appena citate la retroguardia granata ha subito cinque gol che si sono rivelati pesanti in primis per le sconfitte ma anche per il bilancio tra le reti fatte e quelle subite che attualmente è di -5 viste le 31 marcature siglate e le 36 incassate.
Le mancanze ormai non sono più un alibi anche perché sia nella trasferta del Curi sia nel match di ieri hanno giocato uomini di ruolo come Mantovani, Migliorini, Pucino e Casasola e non giocatori “adattati” alla posizione. Nel post partita di ieri sera Gregucci ha dichiarato di voler cambiare registro dunque una domanda sorge spontanea, contro il Livorno ci sarà oltre al cambiamento mentale anche il cambiamento tattico ? Possibile, infatti, che il trainer granata passi alla difesa a quattro con il conseguente arretramento dei due esterni Casasola e Lopez. Difficile che quest’ultimi possano essere relegati in panchina anche perché contro il Crotone non hanno disputato una brutta prova, dunque se messa in atto questa opzione ad accomodarsi in panca dovrebbe essere nuovamente Raffaele Pucino. Al centro, invece, qualcosa potrebbe cambiare. Alla luce delle prestazioni insufficienti di Marco Migliorini e Gigliotti, non è escluso che il trainer granata possa sostituire uno dei due centrali con Valerio Mantovani che dopo aver recuperato da un problema fisico sembra essere pronto per tornare titolare. Altra ipotesi è quella della “rivoluzione nella tradizione” continuando con la classica difesa a tre. In quest’ultimo caso, Pucino potrebbe trovare spazio da titolare con Casasola che, rispetto al match di ieri, dovrebbe essere avanzato sulla fascia e Gigliotti che conserverebbe una maglia dal primo minuto accanto al già citato Mantovani, dunque a “perdere” la titolarità sarebbero in questo caso Migliorini e Djavan Anderson. Queste sono solo ipotesi visto che Gregucci deciderà il da farsi solamente negli ultimi allenamenti prima della partenza per la Toscana. Inoltre, il trainer pugliese dovrà valutare la condizione dei vari Perticone, Schiavi e Bernardini che sono ancora fermi ai box ed i cui rientri potrebbero ridisegnare le gerarchie in casa granata.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.