Pizzeria Betra Salerno

Cesena-Salernitana: zero gol e zero emozioni nel primo tempo

Uniche occasioni degne di nota quelle create dai bianconeri Di Roberto e Djuric

admin

Primo tempo povero di occasioni al Manuzzi di Cesena, dove la sfida fra i romagnoli e la Salernitana ha aperto la quinta giornata del campionato di Serie B. La truppa di mister Sannino, scesa in campo con un camaleontico 3-5-2, il cui brio è sempre affidato alla genialità di Alessandro Rosina, ha fatto buona densità in mezzo al campo, dove la stazza di Busellato, Ronaldo e Della Rocca ha garantito un’ottima copertura alla retroguardia composta da Schiavi e Bernardini, coadiuvati sulle fasce da Vitale e Perico. La Salernitana è apparsa ben organizzata in fase difensiva ed è riuscita a resistere ai continui assalti dei cesenati, capitanati da uno scatenato Djuric che ha impensierito diverse volte Terracciano. L’unica occasione nitida del match è stata quella creata nei primi minuti da Nunzio Di Roberto, vera e propria pedina impazzita nello scacchiere tattico imbastito in mezzo al campo da Sannino. Sul taccuino del direttore di gara è finito il nome di Busellato, apparso ancora una volta sgraziato in alcuni interventi di anticipo sul settore destro del campo. Dal 25′ in poi, i ritmi del match si sono assopiti lasciando scivolare la prima frazione della partita verso una situazione di stand-by, risvegliata solo al 40′ da un pericolosissimo colpo di testa di Perticone, abile ad inserirsi fra le fila granate e a sfruttare lo spazio creato da Garritano su calcio d’angolo, senza tuttavia riuscire ad inquadrare la porta ospite. Il sintetico del Manuzzi resta ancora un foglio bianco sul quale rimane da scrivere una storia nel corso dei secondi 45 minuti, sperando che la Salernitana riesca, per la prima volta in stagione, a siglare un lieto fine che sarebbe ben gradito ai numerosi tifosi collegati per radio e tv, e al centinaio di salernitani in trasferta in Emilia Romagna.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.