Taste - Sapori Mediterranei

Cava, non pulisce l’urina del cane: sanzionato dagli ispettori ambientali

L'uomo, proprietario del cane, non ha lavato con l’acqua la minzione ed ha ricevuto una multa di 300 euro

Federica D'Ambro

Proprietario di un cane beccato dagli ispettori comunali di Cava de’Tirreni, mentre non ripulisce la minzione del suo amico a quattro zampe. L’uomo, non aiutato dai presenti, è stato sanzionato con un verbale di circa 300 euro. Erano circa le 19.45 di giovedì scorso, 27 luglio, quando un proprietario di un cane di media taglia, incurante della presenza degli Ispettori Ambientali Comunali in piazza Eugenio Abbro di Cava de’ Tirreni, ha consentito al proprio amico a quattro zampe di lasciare una lunga minzione sul prato, omettendo di lavarla con l’acqua. Gli ispettori ambientali da subito si sono avvicinati all’uomo, in questo caso, secondo le norme in atto, la violazione prevista dall’Ordinanza Sindacale n.191 del 2012, prevede la sanzione di 300 euro.
Dalle discontinue attività svolte dagli Ispettori Ambientali Comunali cavesi, perché volontari a costo zero per la collettività, investiti dello status di “Pubblici Ufficiali”, si segnala che esse vengono svolte senza alcun onere per la civica Amministrazione metelliana o altro Ente pubblico e che fin’ora hanno consentito la contestazione di ben venti verbali in tema di errato conferimento dei rifiuti, sanzionati 500 euro cadauno, abusiva affissione di locandine, sanzionata con 412 euro e l’impropria conduzione di cani, sanzionata con 300 euro, nei casi di omessa rimozione delle deiezioni canine o “sanificazione” delle minzioni nel “Borgo Grande”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.