Assistenza computer salerno e provincia

Una catena, tra sentinelle e hashish nascosta negli scogli: così spacciavano sul Lungomare

I dettagli del blitz effettuato dai falchi della polizia di Salerno, in azione gli agenti della Squadra Mobile con l'arresto di circa 10 persone

774

Sono stati colti in flagranza di reato, alcuni hanno provato a scappare dileguandosi tra le auto che percorrevano via Lungomare, altri invece sono stati bloccati stesso sulle panchine. Così il blitz effettuato dai falchi della Polizia di Salerno, concluso dagli agenti della Squadra Mobile che hanno arrestato 17 persone, sarebbero tutto nordafricani come si legge sul quotidiano Il Mattino oggi in edicola. L’operazione effettuata dopo due giorni di indagini sul territorio. Secondo una prima ricostruzione sono state delineate anche le modalità con cui i pusher riuscivano a spacciare sul Lungomare di Salerno. La droga, in particolare l’hashish, veniva presa da Napoli e nel Napoletano, sul posto una vera e propria catena per lo spaccio, sentinelle stazionate nei punti cruciali pronti a ravvisare la presenza delle forze dell’ordine, c’era chi prendeva le ordinazioni girando sul Lungomare, passava parola agli altri che erano pronti a rifornirsi delle sostanze nascoste tra gli scogli, in punti ben definiti e lontano da occhi indiscreti. Prossimamente potrebbero essere delineati nuovi particolari da parte delle forze dell’ordine in una conferenza stampa sull’operazione effettuata.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.