Taste - Sapori Mediterranei

A Castel San Giorgio il banchetto della Fondazione Veronesi per la ricerca

In prima linea anche il Comune guidato da Paola Lanzara. Si tratta di un evento di raccolta fondi, organizzato dalla Fondazione grazie al contributo dell'Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali (Anicav), rappresentato da Gianluigi Di Leo, e del Consorzio nazionale riciclo e recupero imballaggi acciaio (Ricrea), per garantire le migliori cure possibili ai bambini malati di Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA), la tipologia di tumore più frequente in età pediatrica.

categoria cronaca

Anche a Castel San Giorgio, così come in oltre 250 piazze italiane, è presente il banchetto della Fondazione Umberto Veronesi per la terza edizione di “Il pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca”.

Si tratta di un evento di raccolta fondi, organizzato dalla Fondazione grazie al contributo dell’Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali (Anicav), rappresentato da Gianluigi Di Leo, e del Consorzio nazionale riciclo e recupero imballaggi acciaio (Ricrea), per garantire le migliori cure possibili ai bambini malati di Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA), la tipologia di tumore più frequente in età pediatrica.

A fronte di una donazione minima di 10 euro, viene distribuita una confezione composta da tre lattine di pomodoro: pelati, polpa, pomodorino.

Il banchetto di Castel San Giorgio vede in prima linea l’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Paola Lanzara e l’assessore Giustina Galluzzo, che ha raccolto subito l’invito della delegazione locale della Fondazione Umberto Veronesi, invitando i concittadini a “dare il segno di solidarietà che Castel San Giorgio sa dare”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.