No Signal Service

Carica Mezzaroma: “Saranno 18 battaglie, chi non se la sente lo dica”

Il co-patron granata ai microfoni di Tv Oggi: "Servono uomini con gli attributi, i calciatori ci hanno portato fin qui e loro devono farci risalire. Menichini? E' motivato"

“Menichini è un tecnico ed è un uomo di esperienza, riteniamo che possa dare il suo contributo, è motivato”. Così Marco Mezzaroma si è espresso sul cambio tecnico ai microfoni di Tv Oggi pochi istanti fa: “Gli ho detto che adesso l’unico interesse è la salvezza della Salernitana, viene prima di tutto, prima di me e mio cognato. Bisogna lavorare a testa bassa, perchè le partite sono poche e bisogna stare concentrati. Le polemiche non mi interessano, il mio unico obiettivo è lavorare per la salvezza. Fabiani e Menichini lavoreranno insieme per questo. Ho sentito anche Torrente – ha continuato Mezzaroma – mi sembrava doveroso ringraziarlo, purtroppo alcune scelte nel calcio vanno fatte, lui è un bravo tecnico e una brava persona. Con Menichini abbiamo concordato che bisogna mettere da parte ogni elemento estraneo, lui ha le carte per salvare la Salernitana. Ritengo che adesso la squadra sia completa dopo il mercato, tutti devono esprimersi per le potenzialità che hanno. La salvezza passerà per ogni singola partita, le chiacchiere stanno a zero. I calciatori per primi devono rendersi conto della situazione, loro per primi ci hanno portato fin qui e adesso ne dobbiamo uscire. Ho chiesto a Menichini di fare un discorso chiaro, sarà dura, solo per uomini con attributi, chi non se la sente lo dica subito, saranno 18 battaglie.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.