Assistenza computer salerno e provincia
Pizzeria Betra Salerno

Capaccio Paestum in fibrillazione per il reality Stelle del Calcio

Il programma in funzione del territorio

326

“Stelle del Calcio” è un progetto avanguardistico. Guarda in avanti e vuole proiettare verso il futuro una squadra: il G.S. Herajon, una città bellissima: Capaccio Paestum e un’intera provincia: quella di Salerno. E’un progetto ambizioso, esclusivo. Perché un Reality (dal 3 Settembre, data di inizio della Preparazione, in onda due volte a settimana poi la partita il sabato o la domenica. Il canale è il 154 del Digitale Terrestre, visibile in tutta Italia, e il canale 937 di Sky, visibile in tutta Europa) interamente dedicato al mondo del Calcio, non si vede in Italia da quasi quindici anni. E non perché non sia un investimento remunerativo. Tutt’altro! Ricordate il Reality “Campioni”? Fu un successo targato Mediaset fino al 2006, anno in cui la produzione venne sospesa a causa di problemi inerenti la giustizia sportiva, che coinvolsero il Cervia. Fu un’enorme pubblicità per tutto il territorio romagnolo. Gli stadi erano sempre gremiti di spettatori che accorrevano da ogni parte d’Italia per vedere una semplice partita di un campionato regionale. Gli albergatori , i ristoratori e tutti i commercianti del territorio ebbero un notevole incremento nei fatturati e la Provincia di Ravenna divenne meta di turismo non solo nei mesi di vacanza ma tutto l’anno. Queste non sono previsioni ambiziose ma si basano su dati e informazioni raccolte. I progetti come questo nascono si dalle intuizioni geniali ma sono frutto altresì di lavoro meticoloso e di studio certosino svolto con indagini di mercato mirate in ogni singolo settore sociale ed economico.

Citiamo a tal proposito un articolo di “RavennaToday” (il giornale online più importante e più letto della provincia) datato 23 maggio 2012. Il Titolo “Il ritorno del reality ‘Campioni’ a Cervia? Lite tra Comune e albergatori”. Sottotitolo: “Una nuova edizione del reality “Campioni, il sogno” di Italia 1 a Cervia? La richiesta proviene dagli albergatori, ma l’assessore al Turismo Michele De Pascale rintuzza con chiarezza: il Comune non ha fondi ”

Ed ecco un significativo estratto dell’articolo stesso con le dichiarazioni dell’amministrazione comunale: “Ci dispiace dover ribadire che l’Amministrazione Comunale di Cervia, pur manifestando pieno e totale interesse alla riedizione del programma, non è certamente in grado di sostenere, con risorse proprie, investimenti in promozione di centinaia di migliaia di euro in un frangente come questo. Con poca sorpresa abbiamo appreso dalla stampa che stessa cosa vale per i colleghi di Riccione. Sia a Cervia che a Riccione, come in tutta Italia, partite come queste si vincono con la capacità del territorio di fare sistema e raccogliere ingenti risorse o direttamente dagli operatori o, in alternativa, da sponsorizzazioni private“

Si nota dall’articolo scritto dai colleghi romagnoli, come siano stati gli stessi albergatori e commercianti a chiedere una nuova edizione del Reality. L’amministrazione comunale di Cervia non ha avuto lo stesso coraggio di quella di Capaccio, che ha fin dal primo momento accettato di buon grado l’organizzazione del Reality e ha supportato e approvato l’intero progetto. Non con uno scarno comunicato o con un semplice articolo a mezzo stampa ma mettendoci la faccia e nella persona del sindaco Cav. Francesco Palumbo, e dell’Assessore allo sport, il Dottore Francesco Sica, “sponsorizzando” personalmente l’iniziativa. Intuendo fin da subito la genuinità dell’evento e anche l’ottima pubblicità della quale può usufruire il territorio. Stelle del Calcio porterà in cielo e alla ribalta tutto il territorio. A patto che sia tutto il territorio a trainare questa grande avventura.

“Stelle del Calcio vuole essere un “megafono” per il calcio Dilettanti, per la città, il Territorio, il Sud, l’Italia in tutta Europa e nel Mondo. vogliamo dare voce non solo all’aspetto sportivo dilettantistico, applicare regole, usi e costumi tipici del calcio professionistico nei dilettanti e dare visibilità a 360 gradi al territorio e all’Italia tutta. Infatti metteremo in risalto anche prodotti, luoghi, costumi, tradizioni e le Attività Produttive – ha ribadito l’ideatore e produttore Gaetano Tolomeo –  Abbiamo voluto ridare al G.S Herajon il Settore Giovanile, un progetto importante con l’Affiliazione a Milan Academy, l’ha affidato a un fidato e competente collaboratore come Leonardo Grimaldi. La grossa novità, di oggi, è che abbiamo raggiunto l’accordo con alcune Società di Serie a, B e Lega Pro per amichevoli infrasettimanali in casa loro e alcune verranno a Capaccio Paestum. Come ho detto in altre circostanze voglio un giusto mix “calcio – TV” e ci aggiungo anche la Moda. La sfida è questa e sono sicuro di vincerla. Siamo pronti ad annunciare presto giovani calciatori bravi e di categoria, che possono essere inseriti anche nel Mondo della Moda e della TV”.

A volte il sud diventa un esempio per il Nord Italia e l’Europa intera.

Assistenza computer salerno e provincia
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.