No Signal Service

Campionati Italiani Giovanili di vela, De Luca e Napoli alla cerimonia inaugurale

Con la benedizione di don Antonio Manganella e la toccante cerimonia dell’alzabandiera, sulle note dell’Inno di Mameli eseguito dalla “Banda Città di Salerno”, sono stati ufficialmente aperti, presso la sede della “Lega Navale Italiana Sezione di Salerno”, i “Campionati Italiani Giovanili di Vela”, Classe Laser e Radial 4.7, ai quali partecipano 240 giovani talenti della vela nazionale, provenienti da tutte le regioni d’Italia, che si sfideranno, fino a domenica, nello specchio di mare antistante il lungomare cittadino.

sport asalerno post
Con la benedizione di don Antonio Manganella e la toccante cerimonia dell’alzabandiera, sulle note dell’Inno di Mameli eseguito dalla “Banda Città di Salerno”, sono stati ufficialmente aperti, presso la sede della “Lega Navale Italiana Sezione di Salerno”, i “Campionati Italiani Giovanili di Vela”, Classe Laser e Radial 4.7, ai quali partecipano 240 giovani talenti della vela nazionale, provenienti da tutte le regioni d’Italia, che si sfideranno, fino a domenica, nello specchio di mare antistante il lungomare cittadino.

Un evento che rimarrà nella storia sportiva della nostra città: prima manifestazione sportiva di importanza nazionale che viene organizzata, perlomeno al Sud, dopo il lockdown. “Un evento che ha quindi anche un valore simbolico, che lancia un segnale di speranza e che, al di la del fatto sportivo, sicuramente contribuirà a far crescere la cultura sportiva e lo sport della vela che è straordinario”, ha affermato il governatore della Campania Vincenzo De Luca, che ha anche sottolineato l’importanza dell’evento come veicolo di promozione turistica del nostro territorio.

Anche il sindaco Vincenzo Napoli ha lodato l’iniziativa: ”E’ anche grazie ad eventi come questo che Salerno ha riconquistato il suo rapporto con il mare ”.

Il Campionato Italiano di Vela è stato organizzato grazie all’impegno e alle capacità organizzative di due storiche realtà associative sportive della nostra città: il Circolo Canottieri Irno di Salerno, presieduto dal dottore Giovanni Ricco, e la Lega Navale Italiana sezione di Salerno, presieduta dall’ingegnere Fabrizio Marotta, che ha ricordato che “le due associazioni collaborano ormai da sei anni per lo sviluppo dello sport della vela in città: abbiamo unito le idee e creato anche una scuola con oltre quaranta ragazzi di tutte le classi sociali che praticano lo sport della vela a tutti i livelli”.

Ricco ha anche ricordato che il sodalizio da lui presieduto “quest’anno festeggia il traguardo storico del 50esimo anniversario di affiliazione alla Fiv”.

Fondamentale per l’organizzazione della manifestazione è stato l’apporto della Federazione Italiana Vela che ha creduto nelle capacità organizzative delle due associazioni salernitane, come ha spiegato l’ingegnere Francesco Lo Schiavo, presidente della V Zona- Campania della Fiv: ”Salerno, che ha espresso grandi nomi nel mondo della vela, è un importante campo di Regata, alternativo a quello di Napoli: ciò dimostra che la Campania ha una grande vocazione velica”.

Il dottore Pietro De Luca, referente del Comitato organizzatore, ha auspicato la possibilità di far diventare Salerno uno “Stadio del Mare” naturale: “Dal lungomare nei prossimi giorni si potrà godere, anche distanziati, dello spettacolo offerto da 240 barche a vela che coloreranno il nostro Golfo”.

Sono intervenuti alla anche il tenente di vascello Valentina Giudice, della Capitaneria di Porto di Salerno, e l’ingegnere Francesco Messineo, Segretario Generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale. A rappresentare tutti gli atleti il giovane velista napoletano Niccolò Nordera, Campione del mondo di vela Laser 4.7, titolo conquistato lo scorso anno in Canada.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.