Taste - Sapori Mediterranei

Calo delle nascite, anno nero per la provincia di Salerno

Nei primi otto mesi del 2016, in circa 50 paesi del Cilento, non è nato nessun bambino, l'unico paese dove sono nati più bambini è Furore, in Costiera Amalfitana

Federica D'Ambro

Calo delle nascite in tutta la provincia di Salerno. Secondo i dati Istat, infatti, nei primi otto mesi dell’anno sono nati solo 5695 bambini, a fronte dei 5797 del 2015, che era stato considerato l’anno nero in assoluto delle nascite. Nei primi otto mesi dell’anno a Controne, Ispani, Laurito, Magliano Vetere, Tortorella e Valle dell’Angelo non è nato nessuno. In una cinquantina di Comuni, tutti di piccola entità, divisi tra Cilento, Alburni e qualche centro del Sele-Tangro, nei primo otto mesi dell’anno i nati sono davvero pochi. Mentre il primo paese con tasso maggiore, in tutta la provincia, è Furore con il suo 13 per cento in più. Seguito da Atrani, Alfano, San Valentino Torio e, con sorpresa, il piccolo centro di Romagnano al Monte. Qui gli stranieri hanno aiutato non poco.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.