Taste - Sapori Mediterranei

Caffè e coraggio, ma non si “campa” a domicilio – REPORTAGE

Nuovo speciale, questa volta in un bar che opera anche come pasticceria e gelateria artigianale, aperto solo per "consegna a domicilio", la testimonianza da "Buonocore" e le parole di Cosimo che ci racconta come si vive tra limitazioni e normative anti-contagio: "Il sorriso dei clienti ci carica ma non è facile, speriamo sia solo un "rodaggio" per poi tornare alla normalità".

“La difficoltà maggiore? I clienti la colazione la fanno a casa, non puoi campare con caffè e cornetto a domicilio”. Mentre parla non si ferma Cosimo, il titolare del bar, gelateria e pasticceria artigianale Buonocore di via Paolo De Granita, lui ha deciso di aprire la sua attività, non senza difficoltà e siamo stati con lui per raccontare quello che è un percorso lavorativo davvero particolare.

WE1_4817

“Se la gente non esce, non vede le cose preparate, non scelgono, non acquistano, in poche parole non si lavora”. Prosegue Cosimo: “La capacità organizzativa è fondamentale, bisogna capire cosa fare, cosa preparare, questa è la cosa più complicata, ieri ad esempio tanti cornetti mi sono rimasti, così si perdono soldi non solo su incasso ma parliamo anche di prodotti che poi non sono più buoni da mangiare e non si possono più vendere.

WE1_4757

“I prezzi sono gli stessi, i costi sono aumentati, c’è poco da fare calcoli, penso sia la difficoltà di tutti – spiega Cosimo – ho deciso di aprire anche per vedere come risponde la gente, capire la risposta delle persone. Essendo un bar di quartiere e non di passaggio ci prendiamo cura dei nostri clienti”.

WE1_4764

“Un bel segnale lo ha dato un nostro cliente, ha saputo della nostra apertura e ci ha chiamato chiedendo un mezzo kg di biscotteria, lo ha fatto come “in bocca al lupo”, un gesto simbolico che abbiamo apprezzato tanto. Attualmente si lavora di più per le abitazioni che per gli esercizi commerciali, ovviamente quelli che sono aperti”.

“Una bella carica arriva dai clienti, tutti ci dicono ben tornati e questo ci fa piacere, abbiamo ricevuto una bella accoglienza”. “Aperture? Rispettiamo gli orari 7-14. Ma non va bene perché essendo anche pasticceria e gelateria sono prodotti che si consolidano soprattutto in pomeriggio e serata. Andrebbe bene fino alle 18-19″.

WE1_4765

“Sono 13 anni di attività – racconta Cosimo con il sorriso coperto dalla mascherina – Non saprei dare un consiglio a un collega che ha deciso di non aprire. Io non sono solo caffetteria quindi per questo ho deciso di aprire. Spero che sia solo la prima settimana di rodaggio e quanto prima si ritorni alla normalità. Adesso su sei persone che lavorano qui siamo scesi a due, gli altri in cassa integrazione”.

WE1_4778

WE1_4788

WE1_4791

WE1_4828

WE1_4839

WE1_4744

WE1_4746

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.