Taste - Sapori Mediterranei

Busitalia, Air di Avellino e Cotrac: ecco chi vuole acquistare il Cstp

Tre offerte giunte sul tavolo del notaio Renato Capunzo per il bando di gara per la cessione di ramo d'azienda del Cstp: le buste saranno aperte lunedì

Sono tre le aziende che hanno depositato l’offerta partecipando al bando di gara per la cessione di ramo d’azienda del Cstp dove l’offerta a base d’asta è di 5 milioni e 802mila euro. Le buste saranno aperte nella giornata di lunedì a Palazzo Luciani, nelle sede dell’azienda, lì dove si sono presentate anche i rappresentanti delle imprese per visionare tutta la documentazione dell’azienda di trasporto pubblico salernitano e per vedere anche la sede che è acquistabile come bene immobile e non fa parte del bando di gara in questione. Le offerte arrivate presso lo studio notarile di Renato Capunzo sono tre: l’Air di Avellino, la Cotrac e Busitalia.

Nome che circola da tempo è quello di Busitalia, società del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, 3500 dipendenti e un utile netto 3 milioni di euro registrato nel 2013. La società di trasporto ha chiesto al Ministero una proroga, almeno di un mese, per la scadenza del bando del Cstp, da poter così programmare nel migliore dei modi l’offerta da presentare.

Altra offerta quella dell’Air, la principale azienda di trasporti in Irpinia che già si muove con i suoi autobus verso l’Università degli Studi di Salerno.

E c’è anche la Cotrac, il consorzio trasporti aziende campane che già mostrò attenzione verso l’azienda salernitana nel 2012 quando partecipò alla manifestazione d’interesse per l’affidamento del servizio di trasporto pubblico locale svolto proprio dal Cstp.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.