Pizzeria Betra Salerno

Bovo regala in extremis la vittoria ai granata

Al Bentegodi termina dopo 121' grazie alla rete del centrocampista

Roberta Sironi

CHIEVO VERONA-SALERNITANA 0-1 dts
CHIEVO V.: Bizzarri, Gamberini (38′ st Dainelli), Radovanovic (22′ st Christiansen), Cesar, Gobbi, Castro, Frey, Birsa (38′ st Pepe), Pellissier, Paloschi, Hetemaj. A disp.: Bressan, Seculin, Rigoni, Vajushi, Sardo, Cacciatore, Inglese, Mattiello. All.: Maran.
SALERNITANA: Strakosha, Colombo, Lanzaro, Schiavi (30′ st Bocchetti), Franco, Moro (15′ st Sciaudone), Pestrin, Bovo, Gabionetta, Eusepi, Russotto (22′ st Troianiello). A disp.: Liverani, Pollace, Trevisan, Calil, Perrulli, Rochi, Grillo. All.: Torrente.
ARBITRO: Giacomelli di Trieste.
RETE: 121′ Bovo.
NOTE: Angoli 9-5. Ammoniti: Pestrin (S), Franco (S), Gabionetta (S), Cesar (C), Hetemaj (C), Sciaudone (S). Recupero: o’ pt, 3′ st, 0′ pts, 1′ sts.

VERONA. Dopo 121 lunghi ed estenuanti minuti di gioco la Salernitana grazie ad un gol di Andrea Bovo espugna il Bentegodi e guadagna la qualificazione al turno successivo di Tim Cup. Una vittoria agguantata in extremis, nel recupero del secondo tempo supplementare, quando la gara sembrava destinata a terminare ai calci di rigore. A nulla è valsa la supremazia territoriale di un Chievo che alla fine è crollato sotto il colpo di Bovo. Per quanto riguarda il dato tecnico, la Salernitana è scesa in campo col 4-3-3. Nessuna novità di formazione rispetto alle indiscrezioni della vigilia. In difesa, al posto dell’infortunato Tuia, l’ex del Catania Schiavi in coppia con Lanzaro. Per il difensore metelliano è l’esordio bis con la maglia della Salernitana. Colombo e Franco rispettivamente sulle corsie destra e sinistra. A centrocampo Moro, Pestrin e Bovo. In attacco c’è Eusepi al posto di Calil che parte dalla panchina, con Gabionetta e Russotto a completare il tridente. Ancora panchina per i nuovi arrivati Sciaudone e Troianiello. Maran per l’attacco si affida all’esperienza di Pellissier e Paloschi. In panchina l’ex juventivo e neo acquisto Pepe. Proprio Paloschi si rende pericoloso poco dopo il 10′ con un tiro velenoso che costringe la retroguardia granata a rifugiarsi in angolo. La Salernitana si affida ai fraseggi tra Eusepi e Russotto ma negli ultimi venti metri gli attaccanti granata sono troppo frettolosi e poco concreti. La prima mezzora di gioco vede un Chievo padrone del campo e sempre in possesso palla a discapito degli avversari campani. Al 28′ trema la Salernitana per una traversa colpita da Paloschi. Spettacolare azione del Chievo con Pellissier innescato da un colpo di tacco di Castro, il bomber della formazione veronese crossa per Paloschi che di testa colpisce in pieno la traversa della porta difesa da Strakosha. E’ un momento difficile per la compagine allenata da Torrente che non riesce a ripartire subendo il pressing asfissiante dei padroni di casa. Al 38′ la Salernitana guadagna il suo primo calcio d’angolo con Gabionetta. Il corner è battuto da Russotto che crea il primo grattacapo a Bizzarri che sventa la minaccia coi pugni. Sul finire del primo tempo Strakosha in uscita salva la porta su Paloschi innescato da Castro in pallonetto. Per la Salernitana prova ad accendere la luce al 45′ Bovo, protagonista di una bella azione personale fermata dall’attenta difesa di casa. La prima frazione di gioco termina dunque sul risultato di 0-0. Al 15′ st esordio per Sciaudone che subentra a Moro. Al 18′ st la Salernitana recrimina per un errato disimpegno di Gamberini che serve Hetemaj, quest’ultimo tocca la sfera col braccio ma il direttore di gara sanziona l’azione fallosa soltanto con un cartellino giallo ed un calcio di punizione per i granata. La battuta è di Russotto che impegna Bizzarri. Al 22′ st esordio in maglia granata anche per Troianiello che entra al posto di Russotto. Sciaudone si fa notare ispirando una bella azione però sprecata da Gabionetta che calcia sul fondo. Poco dopo l’ex centrocampista del Catania spreca un delizioso cross di Troianiello non arrivando di un soffio sulla sfera. Al 45′ st Salernitana vicinissima al gol con Gabionetta. Rasoterra del brasiliano che costringe Bizzarri agli straordinari salvandosi in corner. Al termine dei 90′ regolamentari il match resta bloccato sul risultato di 0-0. Si va ai supplementari. Sul finire del primo tempo supplementare Gabionetta semina il panico nella retroguadia di casa che riesce in qualche modo a sventare il pericolo e così arriva il triplice fischio ancora sullo 0-0. Si vedono due squadre stanche e molto lunghe nei secondi tempi supplementari. Poco prima del termine Gabionetta in preda ai crampi viene portato via dal campo in barella. Salernitana in dieci uomini. Ma proprio ad una manciata di secondi dalla fine, nel primo minuto di recupeo del secondo tempo supplementare, grazie ad un’azione imbastita da Troianiello Bovo mette a segno la rete del vantaggio regalando il passaggio di turno alla Salernitana. La gara termina 1-0 col Chievo beffato ed eliminato. Il prossimo avversario della squadra granata in Tim Cup sarà lo Spezia il 2 dicembre.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.