Assistenza computer salerno e provincia

Una borsa di studio finanziata dal Comune di Salerno per vivere e studiare all’estero

Progetto sostenuto dall'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Salerno e illustrato questa mattina da AFS Intercultura Salerno

584

Si è tenuta questa mattina a Palazzo di Città la presentazione della Borsa di Studio, finanziata dal Comune di Salerno, per vivere e studiare un trimestre nel Belgio Fiammingo o in Russia. Una borsa di studio del valore di 7000 euro, un progetto sostenuto dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Salerno e illustrato questa mattina da AFS Intercultura Salerno, rivolto agli studenti salernitani delle scuole superiori.

“Diamo una possibilità anche a chi magari non potrebbe permetterselo di fare una esperienza formativa e sicuramente particolare – ha dichiarato l’assessore Mariarita Giordano – speriamo davvero di avere anche maggiori disponibilità per l’anno prossimo”. Presente nel Salone del Gonfalone anche Claudia Di Biasi che con Intercultura ha vissuto l’esperienza di studio in Belgio: “E’ stato tutto molto significativo, non è un semplice periodo di studio all’estero, è qualcosa che ti apre la mente, da questa esperienza dipenderà tutta la vita di questo ragazzo. Sarà sicuramente qualcosa di complesso perchè da giovanissimi ci si ritrova in un paese straniero, una famiglia, una scuola, una nuova cultura e con un’altra lingua. Non nascondo che è stata anche una esperienza difficile ma ti cambia e ti forma”. Scadrà il 20 gennaio la possibilità di iscriversi alle selezioni di Intercultura per partecipare ad un programma scolastico trimestrale, a giugno del 2017 vennero presentati i 21 studenti della provincia di Salerno vincitori del concorso nazionale di Intercultura, pronti a vivere e studiare, per 4 settimane all’intero anno, in Australia, Belgio, Irlanda, Russia, Stati Uniti, Argentina, Uruguay, Finlandia, Thailandia, Austria, Brasile, Svezia, Malesia e Francia.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.