Pizzeria Betra Salerno

Bollini coraggioso: a Parma con la difesa a 3, decide gli equilibri “Pereg” Perico

Il tecnico non abbandona il 3-5-2, il "sacrificato" però potrebbe essere Sprocati

Orlando, Gatto, Ricci, Bernardini, Tuia, Pucino e.. forse Perico. Una triste lista quella degli indisponibili in casa granata, chi da tempo, come Orlando e Gatto, altri invece si sono messi in coda in infermeria da poco, sperando ci restino ancora meno, i vari Ricci e Pucino. Bollini però ha le idee chiare e nel bailamme ha un solo modulo in testa: il 3-5-2. E’ “Pereg” Perico la chiave di tutto. Se l’ex Cagliari riuscisse ad essere in campo per la sfida del Tardini si piazzerebbe nel trio difensivo davanti a Radunovic. Con lui Schiavi e Mantovani, scelte obbligate da questo punto di vista. Se invece Perico non dovesse farcela in questi giorni Bollini ha provato Gigi Vitale nel terzetto difensivo, ovviamente sul versante sinistro. Il pendolino granata si sposterebbe in retroguardia lasciando libera la corsia di sinistra che potrebbe essere affidata a Zito. Il centrocampo, quindi, sarebbe così composto da Kiyine, Odjer, Della Rocca, Minala, Zito. Non dovrebbe esserci, infatti, Sprocati. Bollini pensa ad una maggiore copertura nel centro del campo con quei tre lì in mezzo, mentre davanti ci saranno Bocalon e Rodriguez, coppia che bene ha fatto contro lo Spezia.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.