Assistenza computer salerno e provincia

Blitz Finanza, sequestrata “Fiamma Nera” la barca di Benito Mussolini

Un imprenditore sarnese è stato coinvolto nell'indagine di Maria Capitale, e legato al nome di Salvatore Buzzi a cui le fiamme gialle hanno sequestrato beni da 28milioni di euro

Federica D'Ambro

Nell’ambito di una inchiesta della guardia di Finanza, legata al processo di Mafia Capitale, sono stati sequestrati bene da 28 milioni di euro tra cui “Fiamma nera”, l’autentica barca appartenuta al duce Benito Mussolini. L’imprenditore finito nel mirino delle fiamme gialle è Salvatore Squillante, originario di Sarno. Come si legge sul quotidiano La Città. Il nome dell’imprenditore sarnese è stato avvicinato a quello di Salvatore Buzzi -principale indagato per la vicenda di Mafia Capitale- e sembrerebbe, che la barca appartenuta a Mussolini era oramai da tempo di proprietà di una società le cui quote erano intestate fittiziamente al figlio di Squillante, per poi trasferite ad un pluripregiudicato nullatenente.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.