Taste - Sapori mediterranei

Blitz antidroga nell’Agro, arrestato il paganese Petrosino

A Cava trovate 24 piante di “Cannabis indica” coltivate all’interno di vasi in plastica, erano custodite dal pregiudicato sul terrazzo dell’abitazione

Continuano in tutto l’Agro Nocerino – Sarnese i controlli antidroga dei Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore che, in distinte operazioni, hanno arrestato due persone per spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti. Nella serata di ieri, infatti, i militari della Sezione Operativa hanno arrestato il paganese Michele Petrosino 44 anni, già noto alle Forze dell’Ordine. Nel corso di una perquisizione domiciliare, condotta con l’ausilio di unità cinofile di Sarno, i militari hanno rinvenuto a casa del pregiudicato circa 30 grammi di “Hashish”, già suddiviso in dosi, nonché materiale vario per il confezionamento della droga.

Nel pomeriggio di lunedì invece, i Carabinieri della Tenenza di Cava dei Tirreni hanno effettuato, sempre con l’ausilio di unità cinofile antidroga, delle perquisizioni domiciliari a carico di alcuni pregiudicati della zona. Nel corso delle operazioni, all’interno dell’abitazione di Matteo Ciafrone, 30 enne salernitano, ma domiciliato a Cava dei Tirreni, sono state rinvenute 24 piante di “Cannabis indica”. Le piante, dell’altezza di mezzo metro circa e coltivate all’interno di vasi in plastica, erano custodite dal pregiudicato sul terrazzo dell’abitazione, adibito a vero e proprio giardino botanico. I due uomini sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa delle relative udienze di convalida, che si terranno dinanzi al Tribunale di Nocera Inferiore nella mattinata odierna.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.