Assistenza computer salerno e provincia

Blitz anti-prostituzione, sindaco Napoli nei panni dello “sceriffo”

Municipale in azione con il primo cittadino: fermate 10 lucciole con i clienti

Marco Rarità

Veste ancora i panni dello “sceriffo”, Enzo Napoli, il sindaco facente funzioni del Comune di Salerno che questa notte, con gli agenti della Polizia Municipale, ha partecipato a quello che è un vero e proprio blitz anti-lucciole. Si tratta, infatti, di un nuovo giro di vite per contrastare la prostituzione, sono state fermate 10 prostitute con i loro clienti, lungo la Litoranea e la zona industriale di Salerno, anche nei presso dello stadio Arechi.

. Dure le sanzioni scattate, il tutto a più di 24 ore dall’ultima ordinanza firmata proprio dal primo cittadino che ha rinnovato i divieti e diramato il regolamento per cui anche solo “soffermarsi” a parlare con chi è in abiti succinti, apparentemente dediti all’attività di meretricio, può far scattare la sanzione di 500 euro. Gli uomini della Muncipale hanno agito in borghese, perlustrando diverse zone, le donne fermate sono quasi tutte rumene e bulgare e per tre di loro è scattato il foglio di via obbligatorio. Tra i clienti fermati 3 venivano direttamente dalla provincia di Napoli.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.