Taste - Sapori mediterranei

Bimbo morto per crisi respiratoria, genitori accusati di omicidio colposo

Indagini del pm Roberto Penna, ieri gli avvisi di garanzia: indagati mamma, papà e la pediatra del piccolo

I genitori avrebbero dovuto chiamare il 118 invece il padre trasportò da solo il piccolo in ospedale, a bordo della sua auto e senza alcuna assistenza medica, impegnandosi in un tragitto lungo da Campagna ad Eboli. E’ questa l’accusa nelle indagini coordinate dal pm Roberto Penna, così come si legge sul quotidiano Il Mattino, i genitori sono indagati come presunti colpevoli della morte del bimbo di 4 anni che nella serata di sabato è morto dopo una crisi respiratoria. Accusati di omicidio colposo, ieri è giunta loro l’avviso di garanzia, la stessa accusa anche per la pediatra del bimbo. In tutto quindi sono tre gli indagati mentre i 4 nonni del bimbo nel processo sono stati individuati come parte offesa. Nel pomeriggio il pubblico ministero disporrà l’autopsia che potrebbe essere effettuata anche in serata. Adesso il corpo del piccolo è sotto sequestro nella sala mortuaria dell’ospedale di Eboli e all’esame autoptico potrebbero partecipare due medici legali, uno di questi di fiducia per gli avvocati difensori degli indagati, ovvero genitori del bimbo e pediatra. Tutto nasce dalle dichiarazioni rilasciate ai carabinieri subito dopo il decesso del piccolo nel presidio ospedaliero di Eboli, i genitori infatti pare abbiano dichiarato ai militari che il bimbo aveva avuto problemi nella respirazione già la mattina, gli investigatori su questo vogliono vederci chiaro e capire se la mamma e il papà hanno usato tutte le misure scrupolose e necessarie per evitare il decesso del figlio.

 

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.