Pizzeria Betra Salerno

Bernardini, lettera d’amore nel suo addio

Il centrale ringrazia squadra, compagni e la città di Salerno per gli anni vissuti in granata

Carmine Raiola

Alessandro Bernardini lascia la Salernitana. Il centrale di Domodossola si congeda dalla squadra granata attraverso un post su Instagram nel quale ha definito la sua avventura in granata come il capitolo calcistico più importante della sua vita. Bernardini ha ringraziato Salerno per l’accoglienza che ha ricevuto, la Salernitana per l’opportunità concessa e tutti i suoi compagni di squadra che lo hanno sostenuto nei momenti difficili nel corso di queste stagioni. Di seguito il testo integrale della sua lettera.

“Ci sono avventure che segnano il cammino di una persona, esperienze che provocano sensazioni talmente forti da renderle indimenticabili. La Salernitana è capitata sul mio percorso in maniera del tutto inaspettata, ma ha avuto un impatto incredibile. Ho avuto l’opportunità di giocare davanti ad un mare di persone che avrebbe dato tutto pur di vederci portare a casa 3 punti, ho potuto provare quella sensazione che provano solo i “giocatori veri” mentre giravo per la città, ho avuto l’onore di fare un gol sotto quella curva che sarebbe un sogno per molte squadre. Purtroppo oggi chiudo il capitolo calcistico più emozionante della mia vita a causa di un qualcosa che nonostante gli sforzi non ho potuto controllare. Un infortunio strano che mi costringe a prendere del tempo ulteriore. Seneca diceva che le difficoltà rafforzano la mente, così come il lavoro irrobustisce il corpo. In questi ultimi mesi non ho fatto altro che rafforzare la mente, coadiuvato da alcuni amici speciali, da una famiglia incredibile e soprattutto da una moglie davvero fantastica. Ringrazio la Salernitana per avermi dato l’opportunità di vestire questa gloriosa maglia, ringrazio tutti i miei compagni che hanno sempre cercato di sostenermi nonostante le difficoltà, e ringrazio Salerno per avermi accolto magnificamente e fatto sentire sempre apprezzato. Torno al nord con quel pizzico di salernitanità che solo chi ha vissuto la città potrà capire. Grazie. Forza Magica Salenitana”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.