Pizzeria Betra Salerno

Avellino fuori dalla B, il collegio di garanzia del Coni ha deciso: “Respinto il ricorso”

Ma non è finita, i legali potrebbero presentare ultimo appello al Tar

 banner notizie rosso

E’ arrivata la sentenza del Collegio di Garanzia dello Sport, nella sede del Coni a Roma, dove si è conclusa l’udienza sul ricorso dell’Avellino contro la mancata iscrizione in Serie B per irregolarità amministrative. Respinto il ricorso dell’Avellino, ora è probabile che i legali possano presentare un ulteriore ricorso al Tar. Ad apprendere la notizia anche un centinaio di tifosi irpini schierati davanti al Foro Italico, arrivati stamane in attesa del verdetto. I legali difensori della società biancoverde hanno puntato in dibattimento sulla questione riguardante il rating, ovvero indice di solvibilità, riportando una sentenza dell’aprile 2018 del Tribunale Amministrativo Regionale che indicava l’indice di gradimento come uno strumento inesatto, dando per “buono” invece il fattore legato alla disponibilità economica. Anche per questo Chiacchio ha sottolineato che, da par suo, c’è stato un errore della Covisoc nel giudicare l’inefficienza della fideiussione presentata dall’Avellino, fideiussione Onix.

“Per il momento il ricorso è respinto, ci sono aperture che dovremmo valutare, inviterò la società a nominare un avvocato amministrativo per i successivi passaggi. Ci sono aperture in questa sentenza ma al momento è respinto. Oggi sicuramente è un giorno triste, per l’Avellino così come per me”.

Le parole dell’avvocato Chiacchio, subito dopo la sentenza.

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.