Assistenza computer salerno e provincia

In autostrada con 26 chili di hashish, fermati dai Carabinieri

Una ex guardia giurata in compagnia di un complice, sono stati arrestati per trasporto e spaccio di sostanze stupefacenti, l'hashish che possedevano avrebbe fruttato circa 200mila euro

Federica D'Ambro


Stavano trasportando in auto un ingente quantitativo di droga ma sono stati fermati e tratti in arresto dai Carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A finire in manette due pregiudicati originari del vibonese di 34 e 53 anni, quest’ultimo ex guardia giurata. I militari del Nucleo Operativo di Sala Consilina, coordinati dal Tenente Davide Acquaviva, hanno fermato la loro auto sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria eseguendo un controllo approfondito sul veicolo e ritrovando nel portabagagli un borsone con all’interno 250 panetti di hashish del peso complessivo di 26 chilogrammi. Per mascherare l’odore dello stupefacente, quale accortezza contro eventuali controlli condotti con unità cinofile, gli arrestati avevano confezionato la droga avvolgendola con nastro da pacchi e ricoprendola con palloncini in gomma. Lo stupefacente sequestrato, illecitamente venduto sul mercato al dettaglio, avrebbe fruttato circa 200.000 euro. Gli arrestati, dopo le operazioni di fotosegnalamento, sono stati tradotti presso la casa circondariale di Salerno-Fuorni, a disposizione dell’Autorità

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.