Assistenza computer salerno e provincia

Autopsia sui corpi di Tancredi e Cammardella, morte per annegamento

I due sub molto probabilmente erano tornati indietro per recuperare Silvio Anzola

E’ stata effettuata l’autopsia sulle salme di Mauro Cammardella e Mauro Tancredi, i due sub tragicamente morti la scorsa settimana nelle acque di Palinuro. Secondo quanto emerso dall’analisi del medico legale Adamo Maiese, i due sommozzatori sono morti per annegamento. Nel frattempo il corpo di Silvio Anzola ancora non si trova, incastrato con molta probabilità in uno dei cunicoli della Grotta della Scaletta a 50 metri di profondità. Nel pomeriggio di ieri, alle agenzie di stampa, Giovanni Nanni, direttore regionale dei vigili del fuoco, ha dichiarato: «Continueremo a cercarlo nella grotta fino a quando non saremo convinti che sia stata esaurita ogni possibilità. Solo allora potremmo dire che le ricerche possono essere concluse. Non lo decideremo solo noi ma l’autorità giudiziaria dovrà dire la sua».
L’ipotesi più probabile è quella di un tentato recupero dell’Anzola da parte dei due istruttori andato a finire male. Anche se le autorità tengono a precisare che al momento nessuna possibilità è da escludere, dal malore al guasto alle attrezzature o un imprevisto. «Abbiamo al nostro vaglio tante tasselli – ha dichiarato Giancarlo Grippo, procuratore capo di Vallo della Lucania – dobbiamo assemblarli nel migliore dei modi e trovare quelli che mancano. Le indagini sono complesse e meticolose, logicamente c’è bisogno di lavoro e tempo».
Nel frattempo nella giornata di oggi si svolgeranno i funerali di Cammardella e Tancredi.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.