Taste - Sapori Mediterranei

Atto doloso, il sindaco Massimo Cariello è sotto protezione

Secondo le indagini dei carabinieri l'auto del sindaco non è andata distrutta a causa di un corto circuito ma per mano di qualcuno

Federica D'Ambro

Il primo cittadino di Eboli, Massimo Cariello, è sotto protezione, una forma di tutela a distanza. Una vigilanza che si è resa necessaria dopo i fatti accaduti la scorsa settimana, in via Pio XII, quando è stata data alle fiamme la sua auto. Sin da subito era stata aperto un fascicolo d’indagine per capire se fosse stato un atto doloso o un incidente. Ad oggi quello che è chiaro è che il movente dell’attentato è da ricercare nell’attività amministrativa di Cariello al Comune e ad alcune iniziative di ripristino delle regole di legalità, come il caso degli sgomberi degli abusivi dagli popolari per assegnarli a coloro che ne hanno diritto. Queste le parole del quotidiano La Città questa mattina in edicola.
Continuano le indagini dei carabinieri.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.